(ASI) I bianconeri cercano di prolungare la loro mini-striscia positiva su un campo storicamente ostico. Kovac dovrebbe presentare il sestetto tipo. Tra gli avversari spicca la diagonale Fabroni-Van den Dries, ma attenzione anche al ceco Baranek, martello di gran qualità. Fischio dell’incontro alle ore 16:00 in anticipo televisivo su Sportitalia 2 .

PERUGIA ­– Tutto pronto per la quarta giornata del campionato di serie A2 Sustenium in casa Sir Safety Perugia. I Block Devils stamattina sosterranno l’ultimo allenamento al Pala Evangelisti prima della partenza alla volta di Segrate dove domani pomeriggio, con fischio d’inizio alle ore 16:00 in anticipo televisivo su Sportitalia 2, affronteranno i “Leoni” padroni di casa per un incontro che si preannuncia molto spettacolare. Cercano di proseguire nella loro mini-striscia positiva i ragazzi del presidente Sirci. Al tempo stesso la Sir cerca il primo successo contro Segrate. Nei quattro precedenti confronti infatti, due nella finale dei playoff di B1 e due nella passata stagione, si sono sempre imposti i meneghini. Kovac in settimana ha lavorato molto, oltre che su aspetti tecnici, sulla testa dei ragazzi. Gare come quelle che attendono la Sir vanno infatti affrontate nel modo giusto anche sotto il profilo mentale ed il tecnico bianconero vuol vedere in campo una squadra coriacea e grintosa. Non dovrebbero esserci problemi di formazione per Perugia che quindi dovrebbe vedere in campo inizialmente Bucaioni in regia, Tamburo opposto, “Uncino” Tomassetti a far coppia con Corsini al centro, capitan Vujevic ed il connazionale “Drago” Petric in banda con Cesarini libero. Ci sarà una formazione in cerca di riscatto dall’altra parte della rete. Il Volley Segrate, dopo le prime due vittorie, è infatti incappato domenica scorsa nel primo stop stagionale in quel di Molfetta e vorrà certamente riprendersi davanti ai propri tifosi. Il tecnico Ricci sta assemblando un gruppo tra i più forti in categoria. In cabina di regia opera Marco Fabroni, alzatore tra i migliori della serie A2, con esperienza anche in A1 e che, oltre alle doti in palleggio, sa far malissimo con il suo servizio al salto. In diagonale gioca il belga Van den Dries, 207 cm di potenza lo scorso anno a San Giustino. Proprio la diagonale di posto due è il fiore all’occhiello di Segrate. Al centro Ricci, con l’ex Latina Spairani ancora in fase di recupero, sta scegliendo la coppia Alletti-Braga, ma sa di poter contare anche sull’esperienza di Russo dalla panchina. Alta qualità anche in posto quattro. Insieme al rampante Botto, ex Mantova, Segrate schiera il ceco Baranek, atleta di livello internazionale molto forte in attacco ed anche a muro. Chiude lo starting seven il libero, ex Club Italia, Pesaresi, senza dimenticare che Ricci, tra le cosiddette “seconde linee” può contare anche sulle performance del secondo libero Caprotti e del martello Canzanella. Si affrontano due squadre complete e due società sane e con ambizioni importanti. Ovviamente a Pian di Massiano c’è tutta l’intenzione di cominciare con il piede giusto il ciclo di ferro (quattro trasferte in cinque giornate) che attende la Sir.

 PROBABILI FORMAZIONI:

VOLLEY SEGRATE 1978: Fabroni-Van den Dries, Alletti-Braga, Botto-Baranek, Pesaresi libero. All. Rcci.

SIR SAFETY PERUGIA
: Bucaioni-Tamburo, Corsini-Tomassetti, Vujevic-Petric, Cesarini libero. All. Kovac.

Arbitri: Massimo Montanari - Giuseppe Piluso