Gli azzurri dopo un inizio incerto regolano senza problemi la Finlandia imponendosi 3-0 (25-20, 25-18, 25-16), i 12.610 del Forum di Assago hanno assistito ad un incontro a senso unico che ad eccezione del primo set non ha regalato particolari pensieri.

itafinjpg(ASI) Sembra più difficile del previsto l’inizio del primo set contro la Finlandia, gli azzurri vanno sotto di un break da subito ma poi grazi ad un maiuscolo Anzani recuperano ed arrivano in vantaggio al primo tempo tecnico 8-6, al rientro allunga di uno ma poi si arena gli ospiti inanellano una serie positiva da 4 punti fino ad arrivare avanti, poi però è il turno di Juantorena ad infilarne 3 di fila ed al secondo tempo tecnico l’Italia è di nuovo avanti di due, 16-14. Il ritmo è cambiato, gli azzurri allungano e sul 18-15 i finlandesi spendono il primo time-out. La fine del set si avvicina e l’Italia è avanti di tre, i nordeuropei tentano il tutto per tutto chiamando anche il loro ultimo time-out sul 23-20 ma c’è poco da fare l’Italia è irraggiungibile ed il video challenge dopo il colpo di Juantorena libera l’urlo del Forum di Assago per il 25-20. Nel secondo set i padroni di casa cominciano decisamente meglio il gioco a muro migliora e sul 5-3 coach Sammelvuo chiama il suo primo time-out, la pausa serve a poco poiché al primo tempo tecnico ci si arriva con il punteggio di 8-4. Giannelli comincia a dare spettacolo e Zaytsev ad essere incisivo con il servizio, al secondo tempo tecnico il tabellone dice 16-11, i ragazzi di Blengini amministrano il vantaggio e con l’avvicinarsi della fine del set la Finlandia chiama anche il secondo time-out sul 18-13, la pausa aiuta i finlandesi a fare mente locale, lo svantaggio si riduce ma poi arriva il turno di servizio di Zaytsev ed il distacco ritorna di cinque lunghezze, è sempre lo Zar a mettere la parola fine al set in pipe con il punto del 25-18. Il terzo set parte con l’italia che è un rullo compressore, approfitta dei molti errori degli ospiti e controlla la rete con il muro, al 6-1 Sammelvuo chiama il suo primo time out ma i suoi ragazzi sembrano arenati ed al primo tempo tecnico si va alle panchine con il risultato di 8-1. L’Italia amministra il divario al secondo tempo tecnico il punteggio è di 16-8, la deconcentrazione nella panchina finlandese dilaga e sul 17-8 viene chiamato  anche  il secondo time-out,  gli azzurri però non si deconcentrano e veleggiano in acque calme fino al definitivo 25-16.

Italia 3 - Finlandia 0 (25-20, 25-18, 25-16)

ITALIA: Juantorena 14, Giannelli 5, Mazzone 10, Zaytsev 14, Maruotti 8, Anzani 9, Rossini, Nelli. Libero: Colaci. N.E. Candellaro, Randazzo, Baranowicz, Lanza, Cester. All.: Blengini

Finlandia: Tervaportti 1, Esko 1, Ronkainen 6, Suihkonen 5, Krastins 1, Siirila 2, Sivula 12, Sinkkonen 8, Karuto 3, Kaislasalo 6, Bereilin. Libero: Kerminen. N.E. Makine, Porkka  All.: Sammelvuo

La partita del pomeriggio

Olanda 0 - Russia 3 (17-25, 16-25, 21-25)

Nel pomeriggio Olanda vittima sacrificale della Russia di Mikhaylov e compagni sin dal primo set il divario tra le due squadre è imponente, al via i russi si portano subito avanti al primo tempo tecnico il risultato è già di 5-8, l’Olanda cerca di mantenere il passo, al ma al secondo tempo tecnico il divario aumenta 12-16. La corsa della Russia è inarrestabile ed il 17-25 arriva presto. I secondo set sembra mettere in scena lo stesso copione, alla prima interruzione il punteggio parziale come nel primo è di 5-8 ma al secondo il divario è ancora più marcato, 10-16. Come nel primo set la terza frazione mostra una Russia completamente dominante ed il set si chiude sul 16-25. L’epilogo arriva in 29 minuti, mossa dall’orgoglio l’Olanda cerca di resistere ma i russi sono travolgenti e senza darsi troppe pene amministrano e chiudono il set dello 0-3 sul 21-25.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.