MBvisual 20170205 191028 0324- Civitanova si conferma squadra in grandissima condizione e viola in quattro set il taraflex perugino. Juantorena e Sokolov mettono in crisi il dispositivo di seconda linea bianconero con Perugia che stecca la giornata al servizio. I Block Devils, complice la vittoria di Trento, scalano in terza posizione. E mercoledì c’è la temibile trasferta di Molfetta -

(ASI) PERUGIA – Niente da fare per la Sir Safety Conad Perugia nel big match dell’ottava di ritorno di Superlega.

La capolista Civitanova esce con pieno merito con il bottino pieno dal PalaEvangelisti, continua il suo cammino incontrastato in vetta alla classifica e si conferma la formazione più in forma del momento.

Segnano il passo invece i Block Devils del presidente Sirci ai quali non basta neanche l’incitamento dei 4000 saliti a Pian di Massiano.

Perugia stecca in maniera evidente giornata al servizio. 23 errori e 0 ace sono i numeri finali della Sir dai nove metri ai quali vanno aggiunte difficoltà in ricezione ed un attacco incostante (12% nel secondo set).

Nell’economia del match pesa certamente il primo parziale nel quale Perugia gioca bene, ma non sfrutta diverse situazioni favorevoli nella roulette dei vantaggi con Civitanova che chiude 31-33 con l’ace di Kovar.

I cambi operati da Bernardi nel terzo set (dentro Buti per Podrascanin e Berger per Zaytsev) rivitalizzano la squadra nella terza frazione (molto nervosa con due cartellini rossi sventolati dal primo arbitro Bartolini), ma poi la Lube esce ancora di prepotenza nel quarto set con Juantorena (18 punti ed un incredibile 75% in attacco) e Sokolov (17 punti) spine nel fianco della seconda linea bianconera.

Per Perugia nessun giocatore in doppia cifra. Il gioco al centro ha portato buoni frutti, ma degli attaccanti di palla alta il solo Russell è stato su alti livelli di rendimento (67%) e questo, contro una squadra compatta e di qualità come la Lube, non può bastare.

La vittoria di Trento va retrocedere la Sir in terza posizione con alle porte la temibile trasferta di Molfetta di mercoledì sera. Necessaria in casa bianconera una pronta reazione!

IL MATCH

PalaEvangelisti “murato” al via del match. Formazione tipo per Bernardi con Bari e Tosi ad alternarsi in seconda linea. Zaytsev-Russell, subito 2-0 Perugia. Pareggio Lube con l’ace di Christenson (3-3). Nuovo break dei Block Devils con il muro di Russell su Sokolov (9-7). Fallo fischiato a Birarelli e nuova parità (10-10). La tesa al centro del Bira (12-10), poi il muro di Sokolov (13-13). Si va avanti a suon di break point. La doppietta di Zaytsev (attacco e muro) porta i padroni di casa a +3 (16-13). Il primo tempo di Podrascanin mantiene invariato il distacco (19-16). Torna in parita la Lube con due contrattacchi a segno di Juantorena (20-20). Mettono la testa avanti gli ospiti con Kovar (22-23). Dentro Della Lunga per rinforzare la ricezione. Atanasijevic impatta (23-23). Out per questione di millimetri il servizio di De Cecco (23-24). Fuori anche Sokolov (24-24). Torna Russell. In rete la battuta di Zaytsev (24-25) ed anche quella successiva di Kovar (25-25). Candellaro a terra (25-26) così come Birarelli (26-26). Berger rileva De Cecco a muro. Sokolov in diagonale (26-27). Torna il Boss. Russell usa il muro Lube (27-27). Si esalta a muro De Cecco su Sokolov (28-27). In rete il contrattacco di Atanasijevic (28-28). Fuori il servizio di Juantorena (29-28). Sokolov (29-29). Potke imperioso in primo tempo (30-29). In rete De Cecco dai nove metri (30-30), imitato dall’altra parte da Sokolov (31-30) e poi anche da Zaytsev (31-31). Colpo di seconda di Chrisgtenson (31-32). Ace di Kovar che chiude (31-33).

Parte a razzo la Lube nel secondo set sfruttando il turno al servizio di Christenson ed una Perugia troppo fallosa (2-6). Dentro Della Lunga per Zaytsev. Invasione di Birarelli (3-8). Ace di Kovar e poi muro di Candellaro (4-11). Torna Zaytsev. Juantorena e Candellaro ampliano la forbice (4-13). Ancora un punto Lube con Christenson (5-15). In campo Berger per Russell. Perugia però è in stato confusionale egli ospiti dilagano (9-22). Il muro di Christenson chiude un parziale senza storia (10-25).

Buti e Berger per Podrascanin e Zaytsev. Queste le scelte di Bernardi per il terzo set. Avvio nervoso (giallo per Bernardi). Atanasijevic firma il 6-4 Perugia. Pipe di Russell e rosso per la panchina Lube (8-4). Sokolov e Juantorena dimezzano (8-6). Kovar riporta a contatto i suoi (9-8). Fuori Sokolov, +3 Sir (12-9). Rosso per Birarelli (14-13). Fuori Stankovic (16-13). Buti è efficace in primo tempo (18-15). Bravo Russell con il pallonetto vincente (20-16). Muro di Birarelli e poi maniout di Berger (23-17). Chiude ancora lo schiacciatore austriaco (25-20).

+3 Lube in avvio con il primo tempo di Candellaro e l’ace di Sokolov (4-7). Fallo di seconda linea fischiato a De Cecco e poi ace di Juantorena (8-13). Ancora Juantorena (9-15). Sul 10-16 in campo Zaytsev per Atanasijevic, ma è sempre Juantorena (10-17). La ricezione bianconera fatica terribilmente e Kovar mette giù il 12-21. Il finale è scritto, la parola fine la mette l’ace di Juantorena (16-25).

I COMMENTI

Andrea Bari (Sir Safety Conad Perugia): “Tralasciando il secondo e quarto set, abbiamo da recriminare per il primo parziale. Magari vincendo quello la partita poteva andare diversamente. Ci abbiamo provato poi a girarla, ma non ci siamo riusciti. Adesso la Lube gioca meglio di noi, va detto senza farne drammi. Dobbiamo lavorare per raggiungere questo livello che adesso penso sia il migliore del campionato”.

Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova): “Penso che gran parte del match si è decisa nel primo set. Poi noi siamo stati bravi, loro hanno giocato così così sbagliando nei momenti importanti. Noi ne abbiamo approfittato e vinto. Ma stiamo con i piedi per terra perché è solo una partita di campionato e la stagione ancora è lunga”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 1-3

Parziali: 31-33, 10-25, 25-20, 16-25

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 7, Podrascanin 5, Birarelli 8, Russell 9, Zaytsev 5, Bari (libero), Tosi (libero), Della Lunga, Berger 8, Buti 7. N.e.: Mitic, Chernokozhev, Franceschini. All. Bernardi, vice all. Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 8, Sokolov 17, Candellaro 10, Stankovic 8, Juantorena 18, Kovar 12, Grebennikov (libero), Pesaresi, Cebulj, Corvetta, Casadei. N.e.: Cester, Kaliberda. All. Blengini, vice all. D’Amico.

Arbitri: Gianni Bartolini - Armando Simbari

LE CIFRE – PERUGIA: 23 b.s., 0 ace, 52% ric. pos., 28% ric. prf., 53% att., 6 muri. CIVITANOVA: 25 b.s., 10 ace, 49% ric. pos., 24% ric. prf., 64% att., 7 muri.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.