(ASI) - Match palpitante davanti ai soliti tremila abbondanti del PalaEvangelisti. La Sir la spunta grazie alla verve di Atanasijevic ed alle magie della stella montenegrino-perugina. Agli ospiti non basta un ottimo Cebulj. Block Devils in striscia vincente da quattro gare ed ora al quarto posto assoluto -

 

 

PERUGIA – Prosegue la striscia positiva della Sir Safety Credito Cooperativo Umbro Perugia. Davanti agli oltre tremila del PalaEvangelisti, solita splendida cornice di pubblico quando scendono in campo i Block Devils, la formazione di Nikola Grbic la spunta in quattro set su una buona Cmc Ravenna inanellando la quarta affermazione consecutiva in SuperLega (la sesta di fila contando anche la Champions) e issandosi al quarto posto in classifica (scavalcando proprio Ravenna).

Complessivamente buona, con qualche amnesia a tratti, la prova dei bianconeri che hanno costruito il loro successo sui punti dei bracci pesanti di Atanasijevic (24 punti, best scorer, con il 53% in attacco e quattro ace) e di Fromm (12 punti con il 52% sotto rete), sui primi tempi di Beretta (11 i palloni messi a terra dal centrale della Sir) e soprattutto grazie all’innesto, dall’inizio del terzo set, di capitan Vujevic. L’intramontabile stella montenegrino-perugina ha preso per mano i propri compagni dando equilibrio in campo e finalizzando con le sue giocate strappa-applausi palloni difficili nei momenti più caldi del quarto set.

Ravenna, senza la diagonale finora titolare Toniutti-Renan, si è confermata di ottima qualità e con un attaccante, lo sloveno Cebulj, destinato ad una luminosa carriera e stasera autore di 20 punti.

Può dunque esultare ancora il pubblico di Perugia e prepararsi, al pari della squadra, per il prossimo turno, la difficile trasferta di Piacenza in programma sabato 29 novembre.

 

LA CRONACA

 

Nel consueto “pienone” del PalaEvangelisti, formazione tipo per Grbic per ripresenta dall’inizio Giovi nel ruolo di libero. Kantor, tecnico ospite, schiera la diagonale di posto due formata dall’argentino Cavanna e dal bulgaro Jeliazkov. Primo punto bianconero con la veloce di Buti, ma partenza migliore di Ravenna che va a +2 con il contrattacco di Koumentakis (3-5). Fromm ne mette in terra due di fila e impatta (8-8). Out Mengozzi, doppietta di Atanasijevic (contrattacco e muro) e sorpasso Sir (11-8). Altro errore romagnolo (attacco fuori di Cebulj) e squadre in panchina per il timeout tecnico con Perugia avanti di quattro lunghezze (12-8). Vantaggio immutato dopo il muro di Beretta su Koumentakis (16-12). Non è da meno Maruotti che ferma Jeliazkov (18-13). Doppio cambio Sir sul 22-17 con gli ingressi di Tzioumakas e Paolucci. Set point Sir dopo il servizio in rete di Cebulj (24-19). Accorcia la Cmc con il muro di Mengozzi (24-21). Chiude la pipe di Fromm (25-21).

Equilibrio in avvio di secondo set con i Block Devils avanti 4-3 dopo la bella tesa al centro De Cecco-Beretta. Giovi dirige al meglio la seconda linea di casa e l’ace di Beretta dà il +3 ai suoi (7-4). Il muro a tre romagnolo ferma Atanasijevic e le squadre sono di nuovo a contatto (7-6). È parità perfetta dopo il muro di Koumentakis su Maruotti (9-9). Al timeout tecnico ci arrivano prima i padroni di casa con l’ace di Buti all’incrocio delle righe (12-10). Cebulj non ci sta e impatta nuovamente (13-13). Splendida azione sul 14-13 con difese e contrattacchi da entrambe le parti. È Maruotti a chiuderlo con il PalaEvangelisti che esplode (15-13). Si va avanti a suon di break. Quello di Jeliazkov vale l’ennesima parità (17-17). Vantaggio ospite con il pallonetto vincente di Koumentakis (19-20). Controbreak Sir con l’imprendibile ace di Atanasijevic (21-20). Ancora “Magnum” (22-21). Di nuovo naso avanti per Ravenna con il ficcante attacco di Cebulj (22-23). Muro di Cavanna su Maruotti e due set point Cmc (22-24). Annulla il primo Atanasijevic (23-24). È Cebulj a chiudere (23-25).

Si riparte con capitan Vujevic in campo per Maruotti e con la premiata ditta Atanasijevic-Fromm sugli scudi (4-1). Ancora Atanasijevic in contrattacco (9-5). È un uragano l’opposto bianconero che mette a terra anche il contrattacco del 14-9. L’ace di Mengozzi accorcia (14-11). Ci pensa il Capitano con il più classico dei maniout (16-11). Fromm e poi Atanasijevic. È grande spettacolo al PalaEvangelisti! (19-13). Tifosi in delirio dopo l’ace di “Magnum” (22-15). Primo tempo a terra per Beretta e set point per la Sir (24-18). Out Jeliazkov, Perugia avanti di un set (25-18).

Si riparte con De Cecco che insiste molto al centro. Beretta firma il 3-3. Break Ravenna con il muro di Mengozzi (4-6) e con la Sir troppo fallosa al servizio. I Block Devils fanno loro un paio di scambi lunghi, ma continuano a sbagliare dai nove metri. Non così Ravenna che piazza l’ace con Cebulj e scappa (8-11). Mantiene il vantaggio la Cmc con il maniout di Cebulj (13-15). Vujevic si carica i compagni sulle spalle ed il contrattacco di Atanasijevic vale il pareggio (16-16). Out prima Jeliazkov e poi Cebulj (18-16). Beretta chiude il primo tempo del 20-17. È sempre lì Ravenna con il muro di Koumentakis (20-19). Timeout Grbic. Magia di Vujevic per il nuovo +3 Perugia (22-19). Ancora un cioccolatino di Vujevic porta la Sir al match point (24-20). Accorcia Ravenna dopo l’errore di Buti (24-22). È sempre lui, Goran Vujevic, a far scorrere i titoli di coda in un PalaEvangelisti che quasi cade giù! (25-22).

 

VIDEO CHECK

 

1° SET: 21-16 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Ravenna per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Ravenna (21-17)

2° SET: 22-24 (muro Ravenna) Video Check richiesto da: Ravenna per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (23-24)

3° SET: 20-14 (muro Ravenna) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Ravenna (20-15)

4° SET: 21-19 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Ravenna per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (22-19)

4° SET: 24-22 (attacco Vujevic) Video Check richiesto da: Ravenna per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (25-22)

 

I COMMENTI

 

Simone Buti (Sir Safety Perugia): “Abbiamo faticato, ma questa è la Superlega. Ravenna, pur con la diagonale cambiata, si è confermata un’ottima squadra. È stato un match combattuto. Siamo stati bravi a tenere il pallino del gioco soprattutto nel quarto set. Dobbiamo al tempo stesso fare tesoro del secondo set per non ripetere in futuro gli errori commessi”.

Andrea Bari (Cmc Ravenna): “Dopo qualche problemino in settimana, ci eravamo detti di giocare una gara a viso aperto e sicuramente lo abbiamo fatto. Alla fine però ci manca sempre qualcosa. Perugia è certamente una squadra più forte, ma credo che un punto per noi oggi ci stava”.

 

IL TABELLINO

 

SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA-CMC RAVENNA 3-1

Parziali: 25-21, 23-25, 25-18, 25-22

Durata Parziali: 28, 31, 27, 31. Tot.: 1h 57’

SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 24, Beretta 11, Buti 8, Fromm 12, Maruotti 2, Giovi (libero), Paolucci, Tziouomakas, Vujevic 6, Barone. N.E.: Sunder, Fanuli (libero). All. Grbic, vice all. Fontana.

CMC RAVENNA: Cavanna 1, Jeliazkov 10, Mengozzi 9, Cester 3, Koumentakis 13, Cebulj 20, Bari (libero), Goi (libero), , Gabriele, Ricci. N.E.: Rossi, Zappoli. All. Kantor, vice all. Patriarca.

Arbitri: Armando Simbari - Marco Braico

LE CIFRE – PERUGIA: 17 b.s., 7 ace, 69% ric. pos., 46% ric. prf., 50% att., 5 muri. RAVENNA: 20 b.s., 2 ace, 56% ric. pos., 40% ric. prf., 41% att., 7 muri.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.