(ASI) Perugia -  Bella cornice di pubblico al PalaEvangelisti per la storica esibizione della Sir in Champions League.

I bianconeri volano a muro ed al servizio e nel quarto set, con una rimonta da applausi avviata dal turno di Atanasijevic dai nove metri, chiudono con l’ace di Buti che manda in estati gli spettatori -

È un lungo brivido che attraversa la schiena l’esordio, lo storico esordio in Champions League della Sir Safety Credito Cooperativo Umbro Perugia!

In un PalaEvangelisti che ancora una volta ha risposto presente al grande appuntamento del volley, i Block Devils piegano l’HalkBank Ankara al termine di quattro set al cardiopalmo, tutti tiratissimi, tutti spettacolo puro di grande pallavolo.

E grande è stata anche la Sir che ha fiancato, piano piano, la corazzata turca con il servizio e con il muro (22 i punti diretti complessivi con i due fondamentali), con il cuore e con la determinazione, con la testa e con la spinta del tifo dagli spalti.

E con tanti grandi protagonisti in campo. Da Atanasijevic e Fromm, dirompenti in attacco, a Maruotti, abile gestore di ogni colpo offensivo. Da De Cecco prima e Paolucci nel quarto set, che hanno dato serenità alla regia, a Buti e Beretta, ficcanti con i loro primi tempo. Da Fanuli, sempre puntuale quando c’è da fare il bagher, fino a Vujevic, Sunder e Tzioumakas, pochi scampoli di grande livello. È anche la vittoria di Grbic, che le ha indovinate tutte e che ha messo in campo una squadra con lo sguardo fiero che non si è data mai per vinta.

Primi tre set fotocopia con due squadre in campo a darsi battaglia di quella vera, sportiva ed anche a tratti nervosa. Poi il quarto set con Ankara che scappa, Atanasijevic che infila la serie al servizio che riporta sotto Perugia. Una Perugia che non concretizza una lunga serie di match point, in mezzo a tante proteste. E che chiude con l’ace di Buti. Con il PalaEvangelisti che non si trattiene più!

 

LA CRONACA

Grbic presenta in campo Beretta a fianco di Buti al centro e Maruotti in banda con Fromm. Bernardi mette in campo tutta l’artiglieria pesante con Juantorena e Kubiak coppia di martelli. Il primo punto è subito spettacolare e lo chiude Atanasijevic. Un tocco beffardo di De Cecco e l’ace di Fromm valgono il +3 Sir (6-3). Il maniout di Maruotti porta al primo timeout tecnico (8-4). Un gran colpo ancora di Maruotti e l’errore di Juantorena costringono Bernardi a chiamare una sospensione discrezionale (10-4). Anche De Cecco va a bersaglio dai nove metri (12-5). Ankara si organizza e, complice òl’invasione di Atanasijevic, accorcia (13-9). Sokolov chiude la diagonale nei tre metri e stavolta è Grbic a fermare il gioco (14-11). È sempre Maruotti a tenere botta in attacco ed a muro su Juantorena, ma gli ospiti, spinti dai loro tanti campioni in campo, si riportano a contatto (19-18). Ma i campioni ce li ha anche Perugia. Uno di Questi è De Cecco che di seconda intenzione realizza il 23-21. Buti inchioda Juantorena e porta la Sir al set point (24-21). Juantorena si riscatta e annulla il primo (24-22). Batur ha il nastro amico dai nove metri (24-23). È Buti, sempre lui, a far esplodere il PalaEvangelisti (25-23).

Bernardi conferma in campo al via il regista Kiyak per Esko. Si riparte all’insegna dell’equilibrio con Juantorena e Atanasijevic incisivi dalla linea di battuta (4-4). Sokolov scuote il pallone dalla seconda linea ed al timeout tecnico è avanti Ankara (6-8). Maruotti e Atanasijevic scuotono Pian di Massiano (13-13). Sokolov mura Atanasijevic ed i turchi sono avanti anche al secondo timeout tecnico (15-16). Si rifa con gli interessi “Magnum” che stampa Kubiak e firma il sorpasso bianconero (18-17). È match spettacolare con Ankara che rimette il naso avanti e Fromm che impatta di prepotenza (19-19). Spezza l’equilibrio l’ace di Kubiak (20-22). In campo Vujevic per Fromm. È il break decisivo. Perugia non trova il guizzo per l’aggancio e impatta con l’errore al servizio di Maruotti (23-25).

Abbrivio migliore di Ankara nella terza frazione con Kubiak bravo a sfruttare alcune situazioni (1-3). Sokolov è letale da posto due ed i turchi scappano (2-5). Fromm accorcia direttamente dal servizio (4-5). Qualche problema fisico per Atanasijevic, in campo il giovane greco Tzioumakas che va subito a segno (5-6). Nulla di grave per Atanasijevic che torna prontamente in campo e subito va a segno per la parità (7-7). Beretta e Mozdzonek fanno la voce grossa a muro. È l’ace di Fromm a dare il +2 alla Sir (14-12). Impatta Juantorena dopo una grande difesa del libero ospite Sahin (15-15). Atanasijevic va a segno a muro e in attacco e tiene a contatto i suoi, nonostante un super Juantorena (18-19). Contestazioni bianconere sul punto successivo di Sokolov (18-20). Scappa Ankara con Mozdzonek a muro (18-21). È il servizio vincente di Fromm ad accorciare (21-22). Errore di Batur e parità (22-22). Muro fenomenale di De Cecco che vale il set point per Perugia (24-23). Maruotti inchioda Batur ed il palazzetto impazzisce! (25-23).    

Ankara è grande squadra e nel quarto set parte a razzo (1-4). 4-8 alla pausa tecnica con Juantorena e Kubiak sugli scudi. Juantorena e Kubiak dilatano il vantaggio ospite (4-10) con Grbic che inserisce in regia Paolucci. Atanasijevic si scuote e trascina i suoi a suon di attacchi ed ace (12-14). Buti a muro trascina Perugia che arriva a quota 20 in parità. Atanasijevic sfonda il muro e la Sir è avanti (21-20). Fallo di Kiyak, +2 per i padroni di casa. Out la pipe di Kubiak (23-20). Out il servizio di Buti (23-21). Kubiak mura Atanasijevic e tutto torna in discussione (23-22). Fromm! (24-22). Due match point per la Sir. In rete Atanasijevic dai nove metri (24-23). Muro di Kubiak su Atanasijevic. Si va ai vantaggi (24-24). Eccolo il pallone a terra di Atanasijevic (25-24). Magia di Kubiak (25-25). Dentro Subasi e Vujevic. Invasione turca e mille proteste (26-25). Dentro Sunder. Juantorena (26-26). Torna Maruotti. E va subito a segno (27-26). Ancora Juantorena (27-27). Sbaglia Batur al servizio (28-27). Torna Fromm in prima linea. Sokolov (28-28). Out anche Kiyak (29-28). Ace Buti (30-28)!!!!!

I COMMENTI

Simone Buti: "Questa vittoria è stata importantissima perché per noi era una sfida difficilissima. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, anche nei momenti più critici, quando eravamo sotto di tanti punti non abbiamo mollato e siamo rimasti attaccati al risultato. Credo che questa nostra vittoria sia stata davvero meritata".

Goran Vujevic: "È stata una partita combattutissima giocata ad altissimi livelli da entrambe le parti. Abbiamo fatto vedere che sappiamo stare in partita e abbiamo conquistato un risultato dando tutto per vincere". 

IL TABELLINO

SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA-HALKBANK ANKARA 3-1

Parziali: 25-23, 23-25, 25-23, 30-28

Durata Parziali: 29, 27, 32, 36. Tot.: 2h 04’

SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 20, Beretta 9, Buti 11, Fromm 13, Maruotti 13, Fanuli (libero), Vujevic, Tziouomakas 1, Paolucci, Sunder. N.E.: Barone. All. Grbic, vice all. Fontana.

HALKBANK ANKARA: Esko, Sokolov 22, Batur 7, Mozdzonek 7, Kubiak 15, Juantorena 16, Sahin (libero), Kiyak, Subasi. N.E.: Aksoylu, Ayvazoglu (libero), Tekeli. All. Bernardi, vice all. Atik.

Arbitri: Vladimir Simonovic - Avelino Azevedo

LE CIFRE – PERUGIA: 23 b.s., 10 ace, 58% ric. pos., 38% ric. prf., 48% att., 12 muri. ANKARA: 22 b.s., 8 ace, 58% ric. pos., 42% ric. prf., 46% att., 10 muri.

Redazione Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.