(ASI) Sfida splendida come splendida è stata la prova dei bianconeri di Kovac con Atanasijevic monumentale, mentre dall’altra parte della rete Simon e Zlatanov hanno fatto la differenza. Mercoledì sera gara 4 al PalaEvangelisti. Ci sarà tutta Perugia a spingere la squadra verso la bella.

 

Vince Piacenza gara 3 della serie di semifinale playoff UnipolSai. La Copra si impone 15-13 al quinto set e si riporta così in vantaggio 2-1 e ad una sola vittoria dalla finale scudetto. Ma meritano un applauso gigantesco i ragazzi della Sir Safety Banca di Mantignana Perugia!

Gli atleti di Kovac giocano una gara fantastica, magari tecnicamente non sempre perfetta, ma non mollano mai di un centimetro, gettano il cuore oltre l’ostacolo, recuperano due volte lo svantaggio di un set e nel tie break annullano il tentativo di fuga dei padroni di casa, arrendendosi solo nel finale al cardio palma a Simon e Zlatanov, di gran lunga i migliori per la Copra.

Kovac le ha provate tutte, alternando spesso in regia Mitic e Paolucci, dando nuovamente fiducia a Barone al centro, alternando in difesa e ricezione i due liberi Giovi e Fanuli, organizzando in campo una squadra sempre “sul pezzo”. Monumentale “Magnum” Atanssijevic, 31 punti con il 51% in attacco, tre ace e a più riprese spina nel fianco per la difesa avversaria. Buono anche l’apporto di capitan Vujevic, 11 palloni vincenti, ma sempre decisivi e tanta sostanza in mezzo al campo. Piacenza ha ancora fatto la voce grossa a muro (19 quelli vincenti, 6 solo quelli di Simon), ma i Block Devils, seguiti anche stavolta da un numeroso gruppo di appassionati tifosi, sono stati in partita fino in fondo in un match duro, vibrante, di altissimo livello ed ovviamente, come ogni playoff che si rispetti, anche acceso e teso sotto rete.

Da evidenziare un paio di occasioni, di cui una piuttosto importante nel tie break, nelle quali il video check è stato probabilmente male interpretato dalla coppia arbitrale. Purtroppo in entrambe le occasioni a discapito dei Block Devils.

Resta quella di Vujevic e compagni un’altra, l’ennesima, grande prestazione di questa magica stagione. Stagione che prosegue! Mercoledì sera al PalaEvasngelisti c’è gara 4. Ci sarà tutta Perugia sulle gradinate per trascinare la Sir contro la corazzata Piacenza verso la conquista della “bella”.

 

LA CRONACA

Kovac conferma Mitic in regia e Barone al centro in sestetto, Monti è senza Kaliberda (problema ad un tendine), presenta Papi e Zlatanov in posto quattro e Vettori opposto. Il primo punto del match è proprio di Zlatanov in contrattacco (1-0). Subito break di Piacenza con Simon e ancora Zlatanov protagonisti (5-1) e Kovac che deve subito fermare il gioco. Non ingranano i Block Devils ed i padroni di casa allungano ancora (7-1). Kovac getta nella mischia subito Paolucci. L’errore di Vettori riduce un po’ il gap (8-4), ma è sempre Zlatanov a mettere a terra i palloni (12-5). Nel frattempo si riempie il palazzetto. Entra in partita anche Vettori (16-8). Perugia aggiusta il cambio palla ma non riesce a produrre break con il muro difesa (19-12). Simon fa sfracelli dai nove metri (22-12). I ragazzi di Kovac mollano ed ancora un ace di Simon chiude 25-12 un parziale senza storia.

Kovac ripropone Mitic al palleggio nella seconda frazione. Va subito a segno Atanasijevic (0-1), ma Piacenza capovolge subito con Vettori e l’ace di Fei (3-1). Doppietta di Barone per la parità (3-3). Il punto successivo è da circoletto rosso con De Cecco che serve una tesa al centro in bagher e di spalle (4-3). Break dei bianconeri con capitan Vujevic a muro e poi in contrattacco (5-8). In campo Le Roux per Vettori. L’errore di Papi costringe Monti a fermare il gioco (5-10). Accorciano i padroni di casa con Zlatanov (10-12). Kovac gioca la carta Fanuli in ricezione. Squadre a contatto dopo il punto di Le Roux (12-13). Riparte la Sir, sempre trascinata dal capitano (14-17), che fa applaudire tutto il palazzetto con una diagonale stretta di solo polso (16-18) e che in contrattacco porta a +4 i suoi (17-21). Petric buca il muro avversario (19-23). Tencati entra e mura Atanasijevic (21-23). In campo Paolucci. Barone in pallonetto, è set point Sir (21-24). Torna Mitic. E proprio il regista serbo mura Zlatanov portando in parità il match (21-25).

Tre punti di Atanasijevic danno un piccolo vantaggio a Perugia (2-3). Petric di fino provoca il break (3-6), subito annullato da Simon, Le Roux e Papi (8-7). Le Roux adesso è decisivo (11-8). L’errore di Mitic al servizio porta al timeout tecnico (12-9). Buti tira out in primo tempo e stavolta è Kovac a fermare il gioco (13-9). Mitic ferma a muro Zlatanov ed accorcia le distanze (15-13). Atanasijevic tira fortissimo due volte al servizio ed impatta (15-15). Riparte la Copra con la classe di Papi e la potenza di Simon (19-15). Prosegue la serie dei padroni di casa che si avviano alla conquista del parziale (21-15). È Fei a chiudere (25-19).

Sempre Fei apre il quarto set (1-0). Break Copra con De Cecco e Simon (4-1). Atanasijevic spacca il pallone (5-4) e Vujevic di grande esperienza impatta (5-5). Sorpasso Sir dopo l’attacco out di Papi (7-8). Ace di Atanasijevic che porta il parziale al timeout tecnico (10-12). Il video check sl servizio di Petric sempre dare il punto alla Sir, ma per gli arbitri il pallone è fuori (12-13) e il muro successivo della Copra pareggia i conti (13-13). Atanasijevic l’ace di Barone e l’errore di Zlatanov fanno ripartire Perugia (13-16). Petric difende e attacca per il +5 bianconero (14-19). Torna sotto Piacenza ancora con il muro (16-19), ma Vujevic dai nove metri ed il muro di Buti ristabiliscono il distacco (16-22). L’errore di Vettori, rientrato in campo, dà il set point alla Sir (18-24). Zlatanov dal servizio consente a Piacenza di recuperare (21-24). Petric vola altissimo e manda gara 3 al tie break (21-25).

Si comincia con Zlatanov due volte a segno (2-0). Ancora il video check sembra dare il punto a Perugia su servizio di Buti, ma per gli arbitri ancora non è così e Zlatanov allunga (5-2). Vujevic è il solito grande campione ed accorcia (5-4). Atansijevic usa il muro ed è parità (5-5). Zlatanov e Simon infiammano il PalaBanca (7-5). Si infiammano gli animi in campo. Errore di Paolucci in palleggio che lancia la Copra (10-7). Zlatanov mantiene il vantaggio (12-9). Fallo di Papi e Perugia è di nuovo lì (12-11). Petric pareggia i conti (12-12). Simon buca il taraflex e poi mura Atanasijevic (14-12). Atanasijevic si riscatta e annulla il primo match point (14-13). Zlatanov chiude (15-13).  

 

VIDEO CHECK

1° SET: 18-10 (battuta Vettori) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica pestaggio linea Decisione arbitrale invertita, si rigioca il punto (18-10)

2° SET: 12-14 (muro Barone) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (13-14)

2° SET: 14-17 (muro Piacenza) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (15-17)

3° SET: 2-4 (attacco Zlatanov) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Piacenza (3-4)

3° SET: 15-15 (battuta Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (16-15)

4° SET: 11-13 (battuta Petric) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (12-13)

5° SET: 2-1 (battuta Buti) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (3-1)

5° SET: 2-1 (battuta Vettori) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (5-3)

 

IL TABELLINO

 

COPRA ELIOR PIACENZA-SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA 3-2

Parziali: 25-12, 21-25, 25-19, 21-25, 15-13

Durata Parziali: 20, 30, 30, 30, 23. Tot.: 2h 13’

COPRA ELIOR PIACENZA: De Cecco 4, Vettori 6, Simon 21, Fei 10, Papi 6, Zlatanov 26, Marra (libero), Le Roux 9, Smerilli, Tencati 1, Husaj 1. N.E.: Partenio. All. Monti, vice all. Delmati.

SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Mitic 4, Atanasijevic 31, Barone 7, Buti 5, Petric 12, Vujevic 11, Giovi (libero), Paolucci, Cupkovic, Della Lunga, Fanuli (libero), Semenzato. N.E.: Della Corte. All. Kovac, vice all. Fontana.

Arbitri: Vittorio Sampaolo - Andrea Puecher

LE CIFRE

PIACENZA: 15 b.s., 6 ace, 38% ric. pos., 18% ric. prf., 54% att., 19 muri.

PERUGIA: 12 b.s., 5 ace, 54% ric. pos., 35% ric. prf., 43% att., 7 muri.

Redazione Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.