(ASI) - L’intensa settimana di gioco si chiuderà domenica sera quando tutte le dodici squadre della A1 termineranno il 18esimo turno di campionato, leggi anche settimana ritornata di ritorno e meno 4 alla fine della stagione regolare. Tutte, o quasi, hanno giocato a ritmi da forsennati in questi ultimi sette giorni e, con le trasferte e la stanchezza, l’ultima fatica potrebbe riservare sorprese visto che tutti i campi sono scivolosi e, in questa fase del campionato, tutte sono a caccia di punti vitali per la classifica.

 

Copra Elior Piacenza – Andreoli Latina (Sabato 22 febbraio 2014, 20:30, Diretta RAI Sport 1). Aprono le danze la seconda e la penultima in classifica, un testa coda da brividi al Pala Banca dove Piacenza - crediamo - non avrà difficoltà a vincere contro Latina che ha ormai abbandonato ogni velleità in senso play off. I pontini però non dovranno mollare la tensione visti gli impegni europei in Challenge Cup, infatti, affronteranno in casa il 26 febbraio in semifinale la formazione turca Istanbul BBSK.

 

Altotevere Città di Castello - Diatec Trentino (Domenica 23 febbraio 2014, ore 18:00). Apre l’infornata domenicale di partita la sfida del Pala Kemon di San Giustino che sarà felice di accogliere la quarta forza del campionato, gli scudettati di Trento. La squadra di Serniotti, che già all’andata fu costretta al tie-break da Altotevere, sta cercando di tenere insieme i pezzi di una stagione prima che sia compromessa; a pesare sono gli infortuni, tanti ed importanti: ancora fuori Sokolov e forse anche Birarelli. Sarebbe stato bello vedere affrontarsi due centrali della nazionale azzurra, Birarelli e Matteo Piano (Altotevere), in una sfida all’ultimo muro. Guardando ai significati della partita, Trento ha urgenza di vincere per non essere risucchiata dalla classifica e trovare giusti assetti e stimoli in vista delle semifinali di Coppa Italia, mentre Città di Castello può sperare nell’impresa di aver battuto al Pala Kemon tutte le migliori squadre del campionato, dopo aver ottenuto di scalpo di Piacenza, Perugia e Macerata.

 

CMC Ravenna - Bre Lannutti Cuneo (Diretta Sportube.tv). Godono entrambe di un buon momento di forma e risultati utili consecutivi. In particolare Cuneo si è tolta di dosso la ruggine di inizio campionato e nel 2014 ha ottenuto quattro vittorie e tre sconfitta - due delle quali al tie-break contro Macerata e Piacenza -, che l’hanno proiettata al quinto posto in classifica, con merito. Ravenna ha vinto nettamente contro Altotevere mercoledì sera e con due partite da recuperare può pensare di guadagnare terreno sul nono posto lontano due punti, ora occupato da Vibo Valentia.

 

Calzedonia Verona - Exprivia Molfetta. Già all’andata la squadra di Cichello riservò un brutto scherzo alla lanciatissima Verona, e ora che al contrario la squadra di Giani arranca, ci sta che Molfetta voglia provare a prendersi la soddisfazione di rubare un qualche punto e scrollarsi dall’ultimo posto in classifica.

 

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Sir Safety Perugia. Vincere è importante per entrambe, se non fondamentale. I padroni di casa nel 2014 hanno vinto solo una volta, e certo l’avversario di questo turno non è dei più comodi. La squadra di Kovac, infatti, arriva in Calabria con due vittorie consecutive che hanno anche blindato il terza posto in classifica, quindi riportare altri tre punti da Vibo, sarebbe il massimo per tenere alto il morale preparare con slancio le semifinali di Coppa Italia. Vibo Valentia non nasconde ambizioni di play off, l’ottavo posto è lontano cinque lunghezze e punterà tutto su Mauro Gavotto, in vista anche di record importanti in carriera, mancano infatti 13 squilli per la vetta dei 7000 punti realizzati. Tornano al Pala Valentia Buti e Barone, centrali lo scorso anno dei calabresi, e anche il secondo libero Fanuli è un ex di Tonno Callipo.

 

Casa Modena – Cucine Lube Banca Marche Macerata (Domenica 23 febbraio 2014 ore 18.30, diretta Rai Sport 2). Da lasciare senza fiato la partita che chiude il quadro delle sei partite della giornata. Modena contro Macerata è un classico del campionato e una sfida fra le formazioni più titolate della pallavolo italiana. Purtroppo per Macerata si affrontano fuori dal Fontescodella, e dopo le difficoltà già riscontrata mercoledì a Cuneo, c’è da temere per la solidità dei cucinieri ospiti del Pala Panini. I canarini di Lorenzetti, dopo l’arrivo di Ngapeth hanno ripreso a vincere e fare punti, tornando al sesto posto in classifica ma lontano in solo punto dal quinto; Macerata deve guardarsi le spalle da Piacenza se vuole finire da capolista la stagione regolare. La partita è quindi un banco di prova importante per la truppa Giuliani che deve ritrovare lucidità fuori casa e guardare con positività dalle finali di Coppa.

 

Chiara Scardazza - Agenzia Stampa Italia

 

 

 

 

 

 

 

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.