AttilioCaja(ASI) A Varese è già arrivato una volta, nel 2015. Pozzecco era in uscita e la situazione era quella che era. Ora in uscita dal PalA2A di Masnago c’è Paolo Moretti e sulla panchina della Pallacanestro Varese ritrova il suo posto Attilio Caja che al termine di quella prima volta terminò la stagione portato in trionfo da giocatori e tifosi per l’ottimo finale che però, per decisione della Società, non gli valse la riconferma. 
“Inutile presentare un allenatore come Attilio Caja con il quale ho già lavorato in passato – l’introduzione in conferenza stampa del Dg biancorosso Claudio Coldebella - Attilio ha già allenato 5 dei nostri giocatori e per noi questo è un aspetto importante. Riteniamo sia l’allenatore giusto, con voglia e spirito in sintonia con la nostra società".
La felicità del nuovo coach gliela si legge in faccia.
”Ringrazio la società per la fiducia che mi ha dato. Una chiamata che mi riempie d’orgoglio perché come dissi la prima volta che arrivai qui allenare Varese per un giorno, un mese o un anno è un orgoglio per chiunque.
Mi sono forzatamente riposato e quindi sono carico per cominciare questa nuova avventura per aiutare i giocatori a rendere al meglio. A loro ho detto che mi danno fiducia le qualità che hanno e quindi bisogna lavorare ancor più di quanto abbiano fatto fino ad ora per uscire dalla difficile situazione, come merita una società che mette tutti noi nelle condizioni migliori per fare il nostro lavoro.  
Senza dimenticare la componente pubblico che conosco molto bene e che so quanto voglia bene alla quadra.
La rotta non si inverte da sola. Nessuno può aiutarci. Dobbiamo trovare in noi stessi l’energia per giocarci ogni partita. Niente è impossibile ma niente è scontato. Per migliorare abbiamo poco tempo e dobbiamo farlo da subito visto che dal 27 dicembre al 7 gennaio dovremo giocare quattro partite.
Tempi stretti che non ci favoriscono ma dobbiamo provarci. Dobbiamo correggere un tema che fino ad ora non ha reso secondo le aspettative. Io ci metterò del mio ma la volontà e le energia devono mettercela i giocatori.  Per forza di cose nell’immediato la svolta deve essere soprattutto mentale. Ogni momento sarà utile per migliorare, in campionato come in coppa”. 
Il ritorno di Caja al PalA2A sulla panchina dell'Openjobmetis, martedì prossimo alle 18.45 con Venezia.
 
Roberto Bof - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.