Sport

Una Avellino incerottata passa su una Varese con il fisico e il morale a pezzi. Ma al di là della gara in equilibrio fino alla sirena finale quando una possibile tripla di Phil Goss si è spenta sul ferro, il glorioso Palazzo dello Sport di Masnago ha regalato due momenti che di questi tempi si possono definire miracolosi.

E’ un fallimento. Non si sono attenuanti la Juve di Agnelli, Marotta e Del Neri fa acqua da tutte le parti. Fuori dall’Europa league con un girone modesto, ora fuori dalla Coppa Italia affondata dalla Roma dell’ex Ranieri, che si riprende l’ennesima rivincita con V ucinic e Taddei e praticamente fuori dalla lotta scudetto.

Con l’inizio del girone di ritorno nulla sembra cambiato per le prime piazze della classifica. Siena, Milano e Cantù, infatti, continuano a macinare gli avversari e a mettere punti tra loro e le squadre che inseguono.

Da 0 a 2, a 3 a 2 l’Inter ribalta con il Palermo con un grandissimo Pazzini, che con la sua nuova casacca numero 7 nerazzurra sbanca San Siro e conquista i tifosi. Eto’o chiude su rigore i conti e pensare che sul 2 a 1 il talento Pastore ha sbagliato un rigore, ipnotizzato da Julio Cesar.

Una corposa partecipazione, gratificata dall’efficienza della macchina organizzativa allestita da Freerider Sport Event, ha caratterizzato la prima tappa dello Sky Tour celebrativo voluto dal Centro Protesi dell’INAIL di Vigorso di Budrio (BO) nel 50° anno della sua fondazione.

2 a 0 al Cesena, con il solito Ibraimovich in evidenza e nel tabellino dei marcatori e i rossoneri se la ridono a dispetto dei cugini, che di fronte a un Udinese ammazza grandi, strapazza per la prima volta l’Inter di Leonardo e la riporta tra i mortali, con un grande doppietta di Zapata e la solita magia di Di Natale e della Juve, sempre più spuntata e che non va oltre allo 0 a 0 a Marassi e pensare che all’andata fu uno spettacolare 3 a 3…

Davanti ad un pubblico numeroso e caloroso (da segnalare una rumorosa “pattuglia” ospite) la Liomatic gioca una partita quasi perfetta e mantiene l’imbattibilità casalinga. Brescia torna a casa con un meno 21 sul groppone e l’impressione che per lei i biancorossi siano un rebus pressoché irrisolvibile (0-2 negli scontri diretti), mentre Perugia rimane da sola al secondo posto, due punti dietro la capolista Trento.

SERIE A TIM
FIORENTINA, UDINESE E MILAN LE PIU’ DISTANTI DALLE SCONFITTE.
PER IL PORTIERE DE SANCTIS, POSSIBILITA’ DI SORPASSARE MUSLERA.

Roma, ore 20.00. La città è deserta e per le strade non si vede una macchina. Traffico bloccato? Un grande evento? No, solamente un derby per il proseguo del cammino in coppa Italia.

Dal 29 gennaio al 6 febbraio 2011, presso il Centro Nazionale di Pugilato di Assisi, si terrà il corso per acquisire la qualifica di Tecnici Nazionali di Pugilato di cui alleghiamo bozza di programma e nota introduttiva del Coordinatore Esecutivo Nazionale settore insegnanti Prof. Massimo Scioti.

(ASI) Davanti alle telecamere di SportItalia2, il Perugia Basket supera al PalaRuffini una Moncalieri/Torino ormai in piena crisi. Grande prova di carattere dei grifoni, ma nota di merito a coach Paolini, che ha saputo preparare in modo esemplare la gara in Piemonte: fa piacere ascoltare dai cronisti della emittente TV parole di elogio per il gioco della Liomatic e per la “lettura” dell’incontro fatta dall’allenatore pesarese.

Si è concluso nello scorso weekend il girone di andata del massimo campionato italiano di pallacanestro.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.