reikamilan(ASI) Fiume - . Il debutto in Europa League di Gennaro Gattuso è amaro. Il Milan perde contro il Rijeka, 2-0, e si porta dietro gli strascichi del deludente pareggio col Benevento, macchiato dal gol del portiere Brignoli nel recupero.
"Peggio di una coltellata" lo ha definito l'allenatore del Milan che, certo della qualificazione ai sedicesimi di Europa League, ha lasciato a casa molti titolari, dando spazio ai giovani e a chi ha pochi minuti nelle gambe. Il Rijeka, già eliminato, centra una vittoria pregiata, sfruttando la prima occasione pericolosa. Al 7' i croati ottengono un calcio di punizione: Puljic si incarica della battuta e incrocia, beffando Storari che su quel tiro non poteva fare di più. Il gol carica i padroni di casa che gestiscono bene il vantaggio, aiutati da un Milan prevedibile, lento e privo di un progetto di gioco importante. Per i rossoneri ci prova Cutrone, ma il baby attaccante rossonero non centra bene la porta. Nel secondo tempo, il copione si ripete. Il Rijeka insacca il raddoppio nei primi minuti della ripresa e il Milan perde le speranze: merito di Gavranovic che insacca il bis. Dopo il tentativo di Cutrone, è Biglia a rendersi pericoloso su calcio di punizone: il tiro del centrocampista argentino però sfiora il palo. Finisce così. Il Milan perde, ma la sconfitta non influisce sul suo cammino europeo. Certo, una vittoria avrebbe fatto molto bene all'ambiente, sempre più scarico e demotivato. Il prossimo obiettivo? Rialzare la testa in campionato, contro il Bologna.

Il tabellino

RIJEKA-MILAN 2-0  (primo tempo 1-0)

MARCATORI: Puljic al 7' p.t.; Gavranovic al 2' s.t.

RIJEKA (4-2-3-1): Sluga; Vesovic, Zuparic, Elez, Zuta; Pavicic, Males; Acosty (dal 30’ s.t. Puncec), Puljic, Kvrzic (dal 41’ s.t. Mavrias); Gavranovic (dal 35’ s.t. Crnic). (Prskalo, Santek, Celikovic, Lepinjica). All. Kek.

MILAN (3-5-2): Storari; Zapata, Paletta, Romagnoli; Calabria, Zanellato (dal 29’ s.t. Abate), Biglia, Locatelli, Antonelli (dal 35’ s.t. Forte); Cutrone, André Silva. (A. Donnarumma, Musacchio, Bonucci, Gabbia, Montolivo). All. Gattuso.

ARBITRO: Vad (Ungheria).

NOTE: ammoniti André Silva, Males, Antonelli, Locatelli per gioco scorretto. Spettatori 8.021.

 

Angelica Cardoni - Agenzia Stampa Italia