(ASI) Nel giorno in cui tutto parla di Juve-Real Madrid, il cielo di Cardiff si tinge di bianco per coronare il sogno dei merengues. Gli uomini di Zidane si riconfermano campioni d’Europa per la seconda volta consecutiva strappando il sogno triplete ai bianconeri che si vedevano ad un passo dall’impresa leggendaria.

Ripercorriamo le azioni salienti del match.

Juve aggressiva in avvio.

Al 3’si fa vedere Higuain che tenta la conclusione di testa su cross di Mandzukic. Tutto facile per Navas!

Al 4’va ancora il Pipita che prova dalla distanza ma trova la risposta dell’estremo difensore avversario.

Al 7’ grande parata di Navas sul destro di Pjanic!

Dopo un avvio un po’sottotono il Real Madrid si fa vedere nella metà campo avversaria.

Al 17’Marcelo crossa in mezzo a cercare Ronaldo ma è perfetto l’intervento di Chiellini che spedisce in fallo laterale.

E’il 20’ quando arriva la prima rete firmata Cristiano Ronaldo. Assist di Carvajal e conclusione secca del portoghese che la imbuca nell’angolino basso. 1 a 0 Real. Ma il match è ancora lungo.

Al 23’ bella giocata di Pjanic chiuso da Ramos al limite dell’area.

Quante emozioni al Millennium di Cardiff!

Al 27’ i tifosi bianconeri si risvegliano! Gol su rovesciata del guerriero Mandzukic che incanta lo stadio!! Non ci sono aggettivi per definire la rete del croato!! Squadre che si riportano in parità.

Al 31’ Ronaldo prova a rispondere sempre con una rovesciata ma il portoghese non trova lo specchio della porta.

Al 33’ancora un’occasione che sfuma per cr7 che non riesce ad andare a segno con colpo di testa sul secondo palo.

Al 41’ ci prova Pjanic, ma la conclusione del bosniaco viene respinta.

Al 45’ si fa vedere anche Casemiro con un destro da fuori area un po’fuori misura.

Primo tempo che si chiude sull’1 a 1 dopo 45 minuti di grande equilibrio sul campo del Millennium.

Si ricomincia. Real Madrid subito in attacco con Benzema ma Chiellini chiude benissimo.

Al 48’ottima la chiusura di Barzagli su Isco e occasione che sfuma.

Al 54’ ci prova anche Modric con il sinistro. Nessun problema per Buffon...

Real piuttosto aggressivo in questa ripresa e Juve meno intensa rispetto al primo tempo. Qualche difficoltà per gli uomini di Allegri che subiscono la pressione avversaria.

Al 58’brivido per i bianconeri con Marcelo che crossa a cercare Ronaldo ma il portoghese non ci arriva per pochissimo.

La rete è nell’aria e arriva al 61’ con il gol dalla distanza di Casemiro. Deviazione di Khedira e palla che si insacca in rete. 2 a 1 Real!

Ma è al 63’che arriva il colpo più duro per la Juve. Cross di Modric a cercare Ronaldo e questa volta il portoghese non perdona. 3 a 1 Real. Si affievoliscono le speranze dei bianconeri.

Allegri effettua i primi due cambi inserendo Cuadrado al posto di Barzagli e Marchisio per Pjanic.

Ma la Juve sembra non averne più.

Al 73’Ronaldo va vicino alla quarta rete con un sinistro a giro che termina alto.

Al 77’cambio anche per il Real. Dentro Bale fuori Benzema. A seguire terzo cambio per la Juve. Esce Dybala ed entra Lemina.

All’82’ occasionissima per i bianconeri con Alex Sandro che stacca di testa su punizione di Alves e spedisce di poco fuori.

All’84’ ennesima tegola per gli uomini di Allegri che si vedono privati di un uomo. Espulso Cuadrado per proteste dopo un fallo su Ramos. Doppio giallo per il colombiano.

Sono novanta i minuti sul cronometro quando arriva la pesante disfatta della Juve che vede il Real calare il poker con Asensio.

Termina qui. Il Real si riconferma la squadra più forte d’Europa mettendo in cassaforte la seconda finale consecutiva. La Juve subisce un’ inaspettata disfatta e torna a piangere lacrime amare.

Maria Vera Valastro- Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.