<p ="text-align: justify;">(ASI) Frosinone. Da tifoso, giornalista, scrivere il giorno dopo quanto visto al Matusa la sera prima della gara di ritorno dei playoff tra Frosinone-Carpi è opera immane. Difficile da scrivere, commentare. Anche da lucidi si fa fatica e fa malissimo dentro. Con tutto i sé ed i ma della storia non si va da nessuna parte. Un fatto è reale purtroppo.

I canarini sono fuori e dicono addio alla Serie A. 74 punti non sono bastati. Seconda pari con l'Hellas Verona, ma i veneti per lo scontro diretto a favore sono saliti in A dalla porta principale. La compagine ciociara per quanto visto era la più attrezzata e anche visto il cammino del campionato. Questa la dura realtà. I padroni di casa che non approfittano di due uomini in meno espulsi al Carpi. Da matti. A fine gara mister Marino da subito le dimissioni al presidente Stirpe. Responsabilità di tutti, oltre che di Marino, che durante la stagione ha palesato alcune lacune sulle impostazioni delle gare, perdendo punti che ancora gridano vendetta. La cronaca: la partita rispecchia la fotografia del campionato. Quando ai deve incidere non lo si fa. Paura di perdere come detto dallo stesso Marino ma anche altri fattori. I canarini hanno avuto e creato ben cinque occasioni da gol andate a vuoto. Il primo tempo dominato per i primi venti minuti dai padroni di casa. Il Carpi poi l'ha messa in caciara, con la maleducazione dei giocatori, più volte sfiorata la rissa. Anche a fine partita. Al 45' del primo tempo Struna viene espulso per somma di ammonizioni. La rirpesa vede la squadra di Castori cinica, che mette i ciociari sulla difensiva. Dionisi e compagni comunque ci provano a fare ip loro. L'altro fatto la seconda espulsione di Gagliolo appena entrato all'81 st. E poi la beffa. Punizione dai 35 metri di Letizia che si infila sul palo lontano con Bardi che poco può fare. Amaro epilogo di una stagione da protagonista.
Frosinone(3-5-2): Bardi, Ciofani M, Terranova, Krajnc, Paganini (74' Fiamozzi), Gori (87' Mokulu), Maiello, Soddimo (55' Frara), Crivello, Dionisi, Ciofani D. Allenatore: Marino. A disposizione: Zappino, Russo, Besea, Volpe, Sammarco, Mazzotta.
Carpi (4-4-1-1): Belec, Struna, Poli, Romagnoli, Letizia, Jelenic (64' Gagliolo), Bianco, Mbaye (52' Lasagna), Di Gaudio, Lollo, Mbakogu (81' Fedato). Allenatore: Castori. A disposizione: Colombi, Concas, Beretta, Carletti, Pasciuti, Lasicki.
Arbitro: Ghersini di Genova.
Assistenti: Citro di Battipaglia e Bottegoni di Terni.
Quarto uomo: Fiore di Barletta. Addizionali: Sacchi di Macerata e La Penna di Roma.
Marcatore: Letizia 84' st.
Ammoniti: 16' Mbaye, 39' Struna, 60' Jelenic, 67' Gagliolo, 79' Lollo, 77' Bianco. Espulsi: 45' Struna, 81' Gagliolo.
Angoli: 9-3 per il Frosinone.
Davide Caluppi – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.