E' stato un turno infrasettimanale amaro per la Lazio sconfitta 1-0 al "Manuzzi" di Cesena. La rete di Parolo ha permesso ai calciatori romagnoli di abbandonare l'ultima posizione in classifica. Gli uomini di Reja si sono mostrati più intraprendenti rispetto agli avversari, ma la difesa casalinga non ha sofferto le famigerate pene dell'inferno.

 

Missione compiuta per il Milan che ha approfittato della seconda sconfitta consecutiva della Lazio per balzare direttamente al comando del torneo. Il gol di Pato ha portato in vantaggio la squadra rossonera, incapace di proteggere il risultato al minuto numero 63, allorquando il sigillo di Bacinovic aveva permesso al Palermo di pervenire al pareggio. Il rigore trasformato da Ibrahimovic e la marcatura di Robinho, quest'ultimo subentrato nel finale al posto dell'infortunato Inzaghi, hanno consentito all'equipe lombarda di conquistare il prezioso successo.

L'inter non è andata oltre l'1-1 in terra pugliese, impattando in un pareggio necessariamente positivo. Senza sei titolare bloccati dagli infortuni, il team nerazzurro si è portarto per primo in vantaggio grazie al sigillo del ritrovato Milito. Ma il Lecce si è confermato imbattibile fra le mura amiche, riuscendo a pareggiare poco dopo con Olivera. All'ultimo respiro il Napoli ha portato a casa una vittoria vitale in una sfida assolutamente vietata ai deboli di cuore. Il gran destro da fuori area di Lavezzi ha regalato alla galassia partenopea la terza vittoria consecutiva in campionato. L'1-0 maturato al "S. Elia" di Cagliari sa di beffa difficile da digerire per la sfortunata ciurma guidata da un altalenante Bisoli. Botta e rispota a Brescia, dove le "rondinelle" hanno ospitato la più quotata Juventus. Quagliarella e Diamanti hanno permesso al match di essere caratterizzato da due reti, una per parte.

Prosegue la marcia vincente della Roma. Galvanizzato dal successo nel derby, il club capitolino ha stroncato la Fiorentina 3-2. Cuore, orgoglio e forza tecnica sono state le qualità vincenti messe in campo quest'oggi dai giallorossi, vogliosi di voltare pagina dopo un inizio stagionale non certo da rimembrare. Il Genoa ha battuto il Bologna 1-0. Milanetto ha permesso al "grifone" di volare e respirare dopo la sconfitta meritata subita domenica scorsa a Palermo. Il Catania ha spezzato la serie di risultati positivi dell'Udinese, vincendo di misura grazie al gol tanto atteso di Maxi Lopez. Infine, si può riassumere in una sola parola, cantata tra l'altro dall'esuberante Franco Califano, il match Chievo Verona-Bari (0-0).

CLASSIFICA - Milan 23; Lazio 22; Napoli 21; Inter 20; Juventus 19; Roma 18; Sampdoria 15; Chievo 15; Catania 14; Palermo 14; Genoa 14; Udinese 14; Fiorentina 12; Lecce 12; Cagliari 11; Brescia 11; Bologna 11; Cesena 11; Bari 9; Parma 8.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.