CalcimercatoMilan(ASI) C'è aria di rivoluzione in casa Milan, Paolo Maldini e Zvone Boban sono attivissimi sul mercato al fine di piazzare qualche colpo che possa accontentare Marco Giampaolo.

Finalizzato l'acquisto di Rade Krunic (8 milioni all'Empoli) e sfumata l'acquisizione di Stefano Sensi, che ha preferito l'altra sponda di Milano, l'obiettivo principale a centrocampo è Jordan Veretout; per il playmaker francese la società viola chiede non meno di 25 milioni, ma la sensazione è che per una cifra superiore ai 20 milioni l'affare si possa fare. C'è però da battere la fortissima concorrenza della Roma, che ha palesato a più riprese l'intenzione di portare in giallorosso Veretout. Poprio nella giornata di oggi, l'agente Mario Giuffredi incontrerà la dirigenza romanista a pranzo e quella milanista a cena.

Sempre per il centrocampo Giampaolo sogna di riabbracciare almeno uno di 2 suoi ex pupilli: il primo è Lucas Torreira, che al momento sempra un po' indietro nelle gerarchie dell'Arsenal, l'altro è Denis Praet, strada più facilmente percorribile per tempi ed esborso.

Per il regista uruguayano la proposta rossonera sarebbe quella del prestito biennale con diritto di riscatto fissato a 38 milioni, i “gunners” al momento fanno muro perchè preferirebbero la cessione definitiva del giocatore. Per quanto riguarda la mezz'ala belga, il patron Ferrero non vorrebbe privare il neo allenatore blucerchiato Di Francesco di uno dei suoi pezzi da 90, ma di fronte ad un'offerta superiore ai 20 milioni di euro difficilmente rifiuterebbe.

In difesa il principae obiettivo è il giovane talento turco Ozan Kabak, classse 2000, la cui clausola rescissoria è fissata a 15 milioni di euro data la retrocessione dello Stoccarda (squadra che ne detiene il cartellino). Sul giovane centrale ci sono anche Bayern Monaco, Porto e West Ham, ma in casa Milan c'è ottimismo per la conclusione della trattativa.

Qualora invece l'affare Kabak dovesse saltare, l'alternativa sarebbe rappresentata dal centrale croato Dejan Lovren, per il quale il Liverpool chiede 22 milioni di euro, ma che ha un ingaggio molto alto.

Per la corsia di sinistra l'idea è di portare in rossonero Theo Hernandez. Nella giornata di ieri Paolo Maldini ha incontrato a Madrid il terzino del Real ed il suo entourage; ma il problema non è tanto l'assenzo del giocatore, quanto la dirigenza madrilena, che in prima battuta ha chiesto 25-30 milioni, ed ora sta riflettendo sull'offerta milanista (prestito biennale con diritto di riscatto fissato tra i 18 e i 20 milioni. Qualora i “blancos” dessero il loro assenzo e l'affare si dovesse fare, parrebbe inevitabile la cessione dell'esterno uruguayano Diego Laxalt.

Alessandro Antoniacci-Agenzia Stampa Italia