Intervista esclusiva con S.E Saqer Nasser Al Raisi, ambasciatore emiratino in Italia

Milan Higuain(ASI) Cagliari – Termina 1-1 la sfida al “Sardegna Arena” di Cagliari. Risultato giusto che premia i sardi rispetto al Milan di Rino Gattuso che perde il treno per le posizioni che contano, anche in virtù dei passi falsi di Inter e Roma.

 Un pareggio amaro che forse senza il Pipita Higuain poteva scaturire in una sconfitta in quanto il Milan era addirittura sotto di 1-0 con un gol di Joao Pedro (che ritorna in campo dopo sei mesi di squalifica per doping) al 4’ minuto. Milan che accusa il colpo e non sa reagire fino alla fine del primo tempo.

Manovra lenta e disordinata dell’undici di Rino Gattuso contro un Cagliari che comunque in difesa concede grandi spazi.

Nella ripresa il Milan va all’assedio e già al 50’ i rossoneri rimettono in piedi la partita con una grande pressione alla retroguardia sarda dove Kessie (uno dei migliori del match) recupera il pallone e serve Higuain che supera Cragno e sigla il primo gol con la maglia rossonera.

Il Milan ci crede e tenta di portare a casa i 3 punti ma la grinta non basta, la manovra offensiva è ancora troppo lenta, si rivedono i problemi del primo tempo e dopo 4 minuti di recupero finisce la partita, che vede i sardi esultare mentre il Milan perder punti contro un avversario non irresistibile.

In conferenza stampa Mister Gattuso non nasconde quel pizzico di delusione per i tre punti mancati e sulla questione anti-Juve, dichiara:  

“C'è ancora da migliorare, la strada è ancora lunga. Il nostro potenziale è forte, ma se non vinciamo queste partite diventa dura. Non voglio buttare le mani avanti, ma c'è ancora tanta strada da fare. Se riusciamo a gestire certe situazioni possiamo fare un campionato importante. Dobbiamo sempre prendere delle legnate nei denti oppure regalare delle partite come fatto a Napoli per tirare fuori il veleno. Questa squadra ha il veleno, ma fa fatica a tirarlo fuori. A me non interessa poi sentirmi dire che la squadra gioca bene, se vuoi fare un campionato da protagonista non ti puoi permettere di avere un atteggiamento così e questo è capitato anche l'anno scorso”.


CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Klavan, Romagna, Padoin; Castro (dal 40' s.t. Dessena), Bradaric, Barella; Joao Pedro (dal 19' s.t. Sau); Pavoletti, Farias (dal 7' s.t. Ionita). (Aresti, Daga, Andreolli, Pisacane, Lykogiannis, Faragò, Pajac, Cigarini, Cerri).

All. Maran.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez (dal 40' s.t. Laxalt); Kessie, Biglia, Bonaventura (dal 21' s.t. Bakayoko); Suso, Higuain, Calhanoglu (dal 28' s.t. Castillejo). (Reina, A. Donnarumma, Caldara, Zapata, Abate, Mauri, Bertolacci, Borini, Tsadjout). All. Gattuso.

ARBITRO: Rosario Abisso di Palermo.

MARCATORI: Joao Pedro (C) al 4' p.t.; Higuain (M) al 10'

AMMONITI: Srna, Kessie.

 

Edoardo Desiderio – Agenzia Stampa Italia

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.