Convegno. “La Prima guerra mondiale, gli arditi e Vittorio Veneto tra memoria e storia”. Interviste

RomaJuve copy(ASI) Dopo essersi cucita virtualmente il settimo scudetto consecutivo, la Vecchia Signora va alla ricerca dell’ufficialità che potrebbe arrivare proprio nel posticipo della 37esima giornata.


A cercare di ostacolare i piani dei bianconeri saranno gli uomini di Di Francesco, a cui il tecnico ha richiesto di salutare l’Olimpico con una grande prestazione.
Si parte! Roma schierata con il 4-3-3 e Juve con un 4-2-3-1 che, sin dal 1’minuto, lascia spazio a Bernardeschi.
I giallorossi partono con il solito piglio, costringendo gli avversari ad arretrare.
All’8’ prima occasione per i padroni di casa con Pellegrini che recupera palla approfittando di un errore di scambio fra Rugani e Matuidi. Va Dzeko alla conclusione che termina alta sopra la traversa.
Al 10’ si fa vedere Nainggolan che spara dalla distanza un pallone fuori misura.
Il primo squillo dei bianconeri arriva al 15’con Dybala che va al tiro ma trova la risposta di Alisson.
Venti minuti sul cronometro. La Juve prova a fare possesso palla, gestendo meglio la pressione avversaria.
Al 26’ brividoooo per la Juve!! Va Pellegrini con una gran botta dal limite che per un soffio non trova l’incrocio dei pali!!
Roma aggressiva e Juve sorniona che cerca di approfittare delle ripartenze.
Al 34’ ci prova Dybala con un sinistro che termina fuori.
Al 38’ è Bernardeschi a far partire una conclusione secca deviata in angolo da Fazio.
Al 44’ punizione velenosissima di Kolarov che va direttamente in porta e colpisce l’esterno della rete.
Squadre a riposo sull’1 a 0, al termine di 45 minuti equilibrati tra le due formazioni.
Si riparte. Al 48’ annullata la rete di Dybala per impercettibile fuorigioco!
Al 56’ paratona di Szczesny che va in uscita su Dzeko allontanando il pericolo!
Al 63’punizione a favore della Juve. Parte Pjanic ma è tutto fermo per fallo in attacco di Higuain.
E’il 65’ quando Kolarov va vicino al gol con una conclusione potente appena deviata da Pjanic.
Primo cambio del match. Dentro Douglas Costa e fuori Bernardeschi.
Al 68’ tegola sulla Roma per l’espulsione di Nainggolan. Ingenuo il fallo su Dybala che costringe Tagliavento ad estrarre il secondo cartellino giallo! Giallorossi in dieci.
Di Francesco cambia la disposizione inserendo Gonalons al posto di Pellegrini.
Fase accademica del match con un possesso palla ipnotico dei bianconeri.
Ancora tre cambi. Doppio cambio nella Roma. Fuori Under e De Rossi e dentro Schick e Strootman. Nella Juve fuori Mandzukic e dentro Bentancur.
All’85’ inserimento pericoloso di Dybala che viene fermato da Juan Jesus quasi davanti ad Alisson!
Ultimi minuti di solo possesso palla. Bianconeri a un passo dal paradiso!
E termina qui!!! La Juve si riconferma signora del campionato per la settima volta consecutiva ed è ... sempre più LEGGENDA!

Maria Vera Valastro- Agenzia stampa italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.