Intervista esclusiva con S.E Saqer Nasser Al Raisi, ambasciatore emiratino in Italia

benevento juventus copy(ASI) E’ stato il match fra Benevento e Juventus ad aver dato avvio alla trentunesima giornata di serie A.
Dopo la notte da incubo di martedì scorso, i bianconeri ripartono dall’incontro in campionato contro gli uomini di De Zerbi e mettono in cassaforte tre punti fondamentali.


Allegri conferma solo due dei titolari scesi in campo nel match contro il Real Madrid. La scelta cade su Dybala e Alex Sandro. Dentro anche Cuadrado, Marchisio e Mandzukic che prende il posto di Higuain dal 1’minuto.
De Zerbi si affida a Sandro a metà campo e conferma Diabaté e Guilherme.
Ripercorriamo le fasi dell’incontro.
Si parte! Al 3’ i bianconeri si guadagnano una punizione per trattenuta di Guilherme su Dybala.
Pjanic trova Mandzukic in area ma il croato di testa non imprime l’effetto sperato sul pallone e l’occasione sfuma.
Al 9’primo squillo del Benevento con Djuricic che va a servire Diabaté. Pronto Szczesny in uscita!
Al 12’ arriva la prima vera occasione da gol per i bianconeri con Dybala che la mette al centro e Mandzukic che non azzecca la conclusione.
Ma la rete è vicina e arriva al 16’ con la firma della Joya. Assist di Cuadrado che la passa dietro e mancino a giro dell’argentino che trova l’incrocio dei pali!! Che perla del fuoriclasse bianconero!
Il Benevento non ci sta e tira fuori le unghie.
Al 24’ i campani agguantano il pareggio. Conclusione respinta di Djuricic , palla che torna al centro e zampata di Diabaté che la insacca a porta vuota.
1 a 1. La Juve adesso è chiamata a reagire davanti a un Vigorito in delirio.
Al 33’ Cuadrado si divora il gol!!! Diagonale di Pjanic e inserimento del colombiano che spedisce fuori di un soffio incrociando con il sinistro.
Al 36’ gol annullato alla Juve e giallo per Mandzukic che era riuscito a superare Puggioni con evidente tocco di mano.
Al 44’ Pjanic viene atterrato all’interno dell’area avversaria. Sarà il VAR a rendere più chiaro l’episodio da rigore, inizialmente non concesso dal direttore di gara.
Parte Dybala del dischetto. E c’è il golllll! 2 a 1 Juveee.
Primo tempo che si chiude sul 2 a 1, ma il Benevento è vivo.
Si riparte!
Al 51’ arriva un’altra inaspettata rete dei campani. Angolo battuto da Viola e stacco di testa di un imponente Diabaté su cui Benatia non può nulla. Incredibile 2 a 2 al Vigorito di Benevento.
Juve in evidente condizione di affaticamento fisico e mentale.
Serie di cambi dalle due parti. Dentro Costa e Higuain fuori Cuadrado e Marchisio per la Juve. Entrano Cataldi e Iemmello al posto di Brignola e Diabaté nel Benevento.
Al 65’ parte Pjanic con una punizione a giro che non trova lo specchio della porta.
Al 68’ occasione per i campani che da calcio d’angolo vanno vicino al gol con Guilherme anticipato di testa da Pjanic a porta vuota.
E’il 73’quando la Juve conquista un altro rigore per contatto in area fra Viola e Higuain. Questa volta non ci sono dubbi per Pasqua che indica subito il dischetto.
E’ sempre Dybala a siglare la rete del 3 a 2 e a riportare i bianconeri in vantaggio.
Al 76’ parata miracolosa di Szczesny che blocca il tentativo di Iemmello.
Ma all’82’ si assiste a una magia di Douglas Costa che dopo aver dribblato due avversari spedisce un sinistro imprendibile nell’angolo lontano.
4 a 2 al Vigorito!
Il match si chiude al 93’sulla conclusione di Viola che costringe Szczesny a spedire in angolo.
Una Juve poco brillante e molto vulnerabile batte il Benevento 4 a 2, volando momentaneamente a +7 dal Napoli.

Maria Vera Valastro- Agenzia Stampa Italia

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Venuti; Viola, Sandro (36' st Del Pinto); Djuricic; Brignola (18' st Cataldi), Diabaté (25' st Iemmello), Guilherme. A disposizione: Brignoli, Rutjens, Coda, Gyamfi, Billong, Sanogo, Volpicelli, Lombardi, Sparandeo. All.: De Zerbi.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Benatia, Alex Sandro; Marchisio (18' st Higuain), Pjanic, Matuidi; Cuadrado (13' st Douglas Costa), Mandzukic (33' st Khedira), Dybala. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Howedes, Asamoah, De Sciglio, Bentancur, Sturaro. All.: Allegri.

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli

MARCATORI: 16' pt Dybala (J), 24' pt Diabatè (B), 48' pt Dybala (J, su rig.), 6' st Diabatè (B), 29' st Dybala (J, su rig.), 37' st Douglas Costa (J).

NOTE: Ammoniti: Mandzukic (J). Recupero: 5' st, 4' st.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.