(ASI) Il Milan ridimensiona il Napoli nel posticipo della 27^ giornata e tiene a + 5 i cugini dell’Inter. Tre a zero il risultato a favore dei rossoneri (Ibrahimovic, Boateng, Pato) al termine di una partita rognosa nel primo tempo con tanti errori da una parte e dall’altra e risolta a favore dei rossoneri ad inizio ripresa con un discusso rigore, poi trasformato dallo svedese, per un dubbio fallo di mano di Aronica in aria. Acquisto il vantaggio gli uomini di Allegri hanno trovato spazio e giocate. Pato si è esaltato: ha fornito a Boateng il pallone del 2-0 e ha timbrato il tris con un tiro a giro degno di un fuoriclasse qual è. Il Napoli? La squadra di Mazzarri ha evidenziato gravi carenze sulla piano della personalità, dimostrando ancora una volta di mancare gli appuntamenti importanti. Era già successo qualche settimana fa sempre a San Siro ma contro l’Inter. Evidentemente più che lo scudetto il target stagionale per la squadra partenopea può essere un posto in champions, che al momento è rappresentato dal terzo posto, visto che con la vittoria di Genova sulla Sampdoria, l’Inter si è portata un punto avanti. Per il quarto posto tiene la Lazio, sconfitta a Cagliari, ma occhio alla sempre più sorprendente Udinese di Guidolin capace di andare a rifilare sette gol in casa del Palermo. Un risultato a dir poco eclatante che è costato la panchina a Delio Rossi sostituito dal vulcanico Zamparini con l’ex Perugia, Serse Cosmi. Male, anzi malissimo, la Juventus di Del Neri sconfitta in casa dal Bologna nell’anticipo. La crisi sembra irreversibile e i dubbi sulle scelte estive della società sempre più grandi. Del Neri è sulla graticola ma la mancanza di un pronto sostituto (Capello, Spalletti) pare indurre la società a proseguire il rapporto. A meno che la situazione non precipiti definitivamente: sabato in casa contro il Milan la prova d’appello. Non decolla la Roma di Montella, capace ancora una volta di farsi rimontare. Questa volta a beneficiarne è il Parma sotto di due gol all’Olimpico e capace di trovare un punto prezioso grazie ad una doppietta del redivivo Amauri. In zona calda importanti vittorie per Catania (2-1 sul Genoa) e Cesena (1-0 al Chievo), mentre il Lecce trova un ottimo punto nello scontro diretto contro il Brescia. Pareggio anche tra Bari e Fiorentina