(ASI) Calcio Lega Pro II divisione girone B -  Il Chieti e il Martina Franca si annullano a vicenda e sprofondano verso il baratro della Serie D davanti a qualche centinaia di spettatori con una folta rappresentanza ospite nel settore a loro riservato. Due episodi hanno deciso una gara caratterizzata da un grande equilibrio in campo fra il Chieti e il Martina.

Uno per parte, entrambi nel primo tempo che condannano le due squadre quasi sicuramente agli spareggi per evitare la retrocessione fra i dilettanti. Ma occhio alla classifica perché se non si starà attenti si corre il rischio di essere risucchiati addirittura fuori dalla zona spareggi con la retrocessione diretta. Sono prima gli ospiti a passare in vantaggio nel loro unico tiro nello specchio della porta del primo tempo con Guadalupi, servito da Arcidiacono al 6' minuto del primo tempo. Da quel momento il Chieti comincia un forcing offensivo a testa bassa per trovare il pareggio. Il Martina, però, si rende sempre pericoloso con le due ali Ilari e Arcidiacono e con gli attaccanti centrali Montalto e Guadalupi. Il Chieti riesce ad arrivare al pareggio al 37'esimo con un gran goal di Di Filippo che con una serie di finte fa finire fuori tempo gli avversasi e con un gran tiro magistrale scoccato da destra dell'area di rigore, riesce a battere l'incolpevole portiere pugliese Modesti. Nel primo tempo un Chieti più in palla che corre di più e un Martina più sornione che riesce a rendersi sempre pericoloso in fase offensiva grazie al maggiore tasso tecnico e al maggior fiuto del goal degli avanti pugliesi. Ben due goal annullati al Martina, ma il gioco era già fermo per fuorigioco. Il secondo tempo comincia sempre col Chieti in avanti e col Martina che si difende e riparte in contropiede molto efficacemente. Il forcing anche piuttosto sterile del Chieti  va avanti con un ritmo frenetico fino alla espulsione di La Selva al 41' che condanna i neroverdi ad accontentarsi di un pareggio che non serve a nessuno, ma si poteva anche perdere poiché il Martina è sempre  stato minaccioso in avanti  con le ripartenze in virtù del suo gioco molto offensivo. Addirittura, dal 29' della ripresa, i Pugliesi di Mister Tommaso Napoli decidono di schierare quattro attaccanti con l'innesto di Masini al posto del mediano Provenzano. Allo scadere nel terzo e ultimo minuto di recupero il neroverde Rossi spreca il goal vittoria sparando la palla in faccia al portiere martinese Modesti, nonostante la prateria che c'era davanti a lui. Bilancio di fine partita: un Chieti più tonico e grintoso del Martina che ha compensato con la maggiore esperienza dei suoi giocatori e col maggiore tasso tecnico. Pareggio tutto sommato giusto, ma che in realtà non serve a nessuno. La Vigor Lamezia, vittoriosa sul campo del Poggibonsi, ringrazia e si porta a +4  dal Chieti e dal Martina.

 

 

Campionato Seconda Divisione “Lega Pro”-Girone B

Giornata Trentadue – Quindicesima girone di ritorno.

Chieti 13 Aprile 2014, ore 15.00, Stadio Comunale “Guido Angelini”

 CHIETI – MARTINA FRANCA  1-1

 

Cronaca della partita

Primo Tempo

Al 6' triangolazione  veloceArcidiacono – Guadalupi e palla alle spalle di Robertiello. Martina subito in vantaggio grazie a una dormita collettiva della difesa neroverde: 0- 1 per il Martina

Al 7' tiro di Guidone, respinto da un mani in area dei difensori del Martina non fischiato che fa esplodere la rabbia del pubblico casalingo presente sugli spalti.

Al 8' corner di Berardino, ma si conclusde con un nulla di fatto.

Al  11' Corner per il Chieti, ma la difesa  pugliese libera senza affanni.

Al 14' Provenzano da fuori alto sulla traversa.

Al 26' angolo per il Martina: annullato per fuorigioco un goal di Guadalupi con assist di Zammuto.

Al 27' Miracolo del portiere dei Pugliesi Modesti che dice “no” a Verna che tira in piena area di rigore un

 tiro a botta sicura.

Al 29' Ilari tira su assist di Arcidiacono in area. Difesa del Chieti ferma perché diversi giocatori pensavano che la palla era terminata fuori.

Al 32' Guidone in area tira ma termina fuori su assist di De Giorgi.

Al 33' Cambio nelle fila del Chieti: esce Verna ed entra Piccinni

Al 35' Gai su punizione manda la palla fuori alla destra di Robertiello. Brivido per il Chieti.

Al 36' angolo per il Chieti. Sugli sviluppi al 37' c'è il gran goal di Di Fillippo che con una serie di finte manda fuori tempo gli avversari per poi stoccare un grande tiro da destra verso sinistra  che si insacca alle spalle dell'incolpevole Modesti: 1-1 pareggio del Chieti

Al 40' tiro di Cinque dalla trequarti, ma la palla si impenna e finisce fuori in alto.

Al 42' Berardino dribla tutti tranne il portiere del Martina. Sul seguente calcio d'angolo Rossi di testa svirgola il pallone.

Al 45' Fallo da tergo di Provenzano su De Giorgi. Il calciatore del Martina viene ammonito.

Al 46' Chiuso Cinque da De Lucia. Ennesimo angolo per il Chieti.

 

Secondo Tempo

Al 1' Il difensore Kalombo di colore del Martina sfiora l'autogol  anticipando Guidone servito da Cinque. Bravissimo il portiere Modesti a non farsi trovare impreparato con i riflessi.

Al 2' Provenzano impegna Robertiello poi Turi anticipa Ilari che era pronto come un falco a segnare a porta vuota.

Al 3' Annullato per fuorigioco un goal a Montalto del Martina. Protesta dei pugliesi.

Al 4' Zammuto è costretto a rifugiarsi in anglo su pressione di Cinque. Sugli sviluppi del corner, la palla si perde sul fondo dopo un colpo di testa dell'accorrente Rossi.

Al 7' Angolo per il Chieti: anticipato Cinque da Kalombo.

Al 8' Angolo ancora per il Chieti, ma la difesa libera.

Al 9' Ammonino Piccinni per fallo da tergo su Provenzano.

All'11' Piccinni imbecca in area Cinque che colpisce Modesti che resta a terra.

Al 14' Zammuto ammonito per fallo da tergo su Piccinni.

Al 15' Duetto fra Guidone e  Cinque, ma un nulla di fatto.

Al 16' Il centrocampista Giorgino del Chieti lascia partire una saetta al volo d alla trequarti, ma il tiro è centrale e Modesti riesce a respingere senza problemi.

Al 21' Berardino tira a fil di palo, ma la sfera finisce fuori.

Al 22' esce Berardino ed entr De Stefano.

Al 27' Cinque sostituito ed entra al suo posto La Selva.

Al 29' Grande tiro di Guidone a rientrare sulla sinistra. Ma, ancora più bravo Modesti. Chieti vicino al goal. Intanto, il Martina sostituisce il centrocampista di contenimento Provenzano e al suo posto inserisce l'attaccante Masini. Modulo super offensivo dei pugliesi.

Al 30' Modesti anticipa Guidone su cross di Piccinni.

Al 33' Montalto manda la palla alle stelle su  punizione.

Al  40' Para Modesti su tiro diretto dal calcio d'angolo.

Al 41' Rosso diretto per La Selva per un brutto fallo da dietro su Montalto. Il giocatore del Chieti da poco entrato va subito sotto la doccia.

Al 42' esce Ilari ed entra Petrilli per il Martina.

Al 44' De Stefano si invola in area con la sua lunga falcata e Modesti si fa trovare pronto a respingere.

Decretati 3 minuti di recupero.

Al 48' Rossi tutto solo davanti a Modesti non sa fare altro che colpire il viso del portiere del Martina. Occasione mancata per vincere la partita proprio allo scadere.

Risultato finale: 1-1. Ora gli spareggi per non retrocedere sono quasi una certezza, salvezza diretta sfumata, ma attenzione a non essere risucchiati ancora più sotto per evitare di retrocedere in Serie D direttamente. Chieti e Martina sono avvisate.

 

 Sala Stampa.

L'allenatore del Chieti  Pino Di Meo:  “io non mi arrendo dobbiamo provarci fino alla fine. Purtroppo ho visto alcuni giocatori molto scarichi sopratutto dal punto di vista mentale. Chi entra in campo deve dare il massimo anche se gioca un minuto. Alcuni giocatori entrati nel corso della gara non si sono impegnati e io gliel'ho detto a fine partita negli spogliatoi. Voglio preparare al meglio la squadra in questa settimana per essere nella migliore condizione psico – fisica possibile per le prossime due ultime difficili gare. Ormai dobbiamo pensare  agli spareggi salvezza.  Sono fiducioso della prestazione dei miei giocatori sopratutto nel primo tempo, ma la panchina limitata che abbiamo ci penalizza molto. Il Martina aveva molte più possibilità, sopratutto in attacco, di effettuare cambi. Se riusciremo a qualificarci agli spareggi, ce la giocheremo con tutti. Io non mollo e sono fiducioso”.

L'allenatore del Martina Franca Tommaso Napoli: “Dite che il Chieti ha meritato di più. Io penso che se c'era una squadra che doveva vincere era il Martina, non tanto per la mole di gioco espresssa, ma quanto per la pericolosità offensiva dimostrata. Comunque ce  la giocheremo fino in fondo. Penso che la mia squadra abbia tutti i mezzi per affrontare al meglio anche gli spareggi e potersi salvare”.

 

Il portiere del Martina, Modesti: “il risultato di oggi non sorride né a noi né al Chieti e ci condanna molto probabilmente a giocarci le nostre possibilità di entrare nella Serie C unica tramite gli spareggi. Sono stato fortunato sul tiro di Rossi perché la palla mi ha colpito in viso. Tra l'altro, come vedete ho la zona vicno all'occhio ancora arrossata proprio dal suo tiro”.

 

 

Tabellino

Chieti (4-3-1-2): Robertiello; De Giorgi, Terrenzio, Di Filippo, Turi; Verna (33' Piccinni), Giorgino, Rossi; Berardino (67' De Stefano); Guidone, Cinque (72' La Selva).In panchina: Gallinetta, Bagaglini, Di Properzio, Malcore.All. Di Meo

Martina (4-2-3-1): Modesti; Kalombo, De Lucia, Zammuto, Zampano; Provenzano (75' Masini), Gai; Ilari (87' Petrilli), Guadalupi, Arcidiacono; Montalto.In panchina: Leuci, Camassa, Aperi, Diop, Lescano All. Napoli

Reti: 6' Guadalupi (M), 37' Di Filippo (C)

Arbitro: Piccinini di Forlì. Assistenti: Bellagamba e Camillucci di Macerata

Ammoniti: Terrenzio (C), Provenzano, Zampano (M)

Espulso: all'86' La Selva (C)

Cristiano Vignali - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.