Calcio Lega Pro I Divisione Girone B

(ASI) Perugia. Chiude il girone d'andata in bellezza il Perugia di Andrea Camplone, certo non senza difficoltà vista l'ottima prestazione degli avversari. L'incontro inizia subito in salita per i biancorossi, al 3' minuto infatti il Frosinone trova la rete del vantaggio con Daniel Ciofani ex Perugia, sugli sviluppi della stessa azione un brutto contrasto costringe Massoni ad abbandonare il campo da gioco, al suo posto entra Sini.

(ASI) - Natale amaro per il Catanzaro di mister Brevi, sconfitto questo pomeriggio da L’Aquila, nell’ultima gara del girone di andata del campionato di Prima divisione. Una vittoria chirurgica da parte dell’undici allenato da Giovanni Pagliari, che ha approfittato delle due uniche disattenzioni difensive dei calabresi.

(ASI) In sala stampa un Roberto Stellone determinato in vista della grande sfida di domani in casa contro il Perugia. Il tecnico romano vuole chiudere nel migliore dei modi il girone di andata. Rammaricato ma non troppo per essere usciti dalla Coppa Italia Lega Pro conto la Salernitana.

(ASI) Classica conferenza stampa di Oscar Brevi, tecnico del Catanzaro, prima della sfida di domenica contro L’Aquila. L’obiettivo è rimanere lì, nelle prime posizioni di classifica, pensando solamente al proprio match. Infatti, qualunque sia il risultato contro gli abruzzesi, i giallorossi chiuderanno questo 2013 al terzo posto in graduatoria. Di seguito le dichiarazioni del mister calabrese.

(ASI) Il Frosinone esce dalla Coppa Italia Lega Pro contro la Salernitana dopo una partita combattuta finita 0-0. I canarini escono tra gli applausi dei tifosi presenti. Sfortunati in un paio di episodi che avrebbero potuto sortire miglior sorte sotto rete. Stellone fa un ampio turn-over schierando giocatori che hanno giocato meno in campionato, con i titolari in tribuna pronti per domenica nella super sfida contro la capolista Perugia.

(ASI) - Dopo la bella e importante vittoria contro la Paganese, ottenuta in trasferta su un campo difficile, le Aquile si apprestano ad affrontare un avversario di tutto rispetto. Sarà L’Aquila, infatti, a far visita ai giallorossi per l’ultima gara del girone di andata e dell’anno.

(ASI) Perugia. Il Grifo soffre ma vince un incontro tutt'altro che semplice contro una Salernitana che a tratti si è resa pericolosa, il primo a parlare nel post partita ai microfoni della sala stampa del Curi è il tecnico biancorosso Andrea Camplone, che ammette il pizzico di fortuna avuto dai Grifoni ma nel calcio serve a volte. Poi prosegue "oggi abbiamo sofferto ma ho visto una squadra che voleva ad ogni costo raggiungere il risultato", non manca di elogiare i suoi dicendo che hanno dato tanto sia a livello fisico sia a livello mentale, "abbiamo sbagliato un paio di ripartenze con Nicco e Moscati" prosegue " ma la tensione era molto alta".

(ASI) Recupero migliore non ci poteva essere per il Catanzaro di mister Brevi che, al “Nicola Ceravolo”, batte il Benevento di misura grazie a una rete di Russotto. Una vittoria importante dopo il mezzo passo falso di domenica scorsa contro il Barletta che aveva fatto mugugnare una buona parte della tifoseria.

(ASI) Dimenticare Barletta al più presto. E’ questo l’obiettivo del Catanzaro dopo l’amarissimo pareggio di domenica scorsa che ha fatto mugugnare la maggior parte dei tifosi. La gara contro il Benevento (non disputata 10 giorni fa causa allerta maltempo) di domani, sarà l’occasione per rilanciarsi immediatamente e guadagnare posizioni in classifica.

(ASI) Al Matusa non si passa, non ce ne è per nessuno. Il Matusa è tornato il fortino del Frosinone, quello dei tempi migliori. I pugliesi del Lecce ne sanno qualcosa. Nobile decaduta del calcio, una formazione con nomi blasonati ma che non sono serviti contro un’altra formazione di spessore che in questo campionato reciterà un ruolo da protagonista. Un primo tempo di marca salentina, un secondo tempo di marca giallo azzurro.

(ASI) Una vittoria di difesa. Il Perugia si scopre roccioso dietro quanto mai era accaduto quest’anno, annacqua le bocche di fuoco del Pontedera e consolida il primo posto. La difesa, orfana di Comotto, squalificato e sostituito da Sini, è stata impeccabile. Ma tutta la squadra ha aiutato le retrovie impedendo ai toscani le giocate in profondità di un ispiratissimo Grassi per Arrighini, mobile e temibile.

(ASI) Perugia. Il primo a parlare ai microfoni della sala stampa del Mannucci è Paolo Giovannini direttore generale del Pontedera che esordisce denunciando l'eccessivo accanimento, a suo dire, su Arrighini preso troppo di mira dal direttore di gara, "partita alla pari - dice - con leggera prevalenza loro", ovviamente riferendosi all'organico di Andrea Camplone che prende il suo posto ai microfoni e anticipa perfino i giornalisti definendo la partita di oggi soffertissima, contro una squadra molto forte, contento ad ogni modo il tecnico biancorosso si dice soddisfatto della prestazione messa in atto dai suoi, che hanno sofferto bene nel complesso, difeso bene e soprattutto stanno crescendo come gruppo, e come prestazioni, soprattutto si dice soddisfatto per il risultato pieno vista la difficoltà sia della partita sia del campionato.

Pagina 7 di 27

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.