Calcio Lega Pro I Divisione Girone B

(ASI) Un primo tempo, giocato a bassi ritmi, complice anche il gran caldo, la partita si accende nei minuti di recupero del primo tempo il portiere Passeri del Catanzaro ferma con un placcaggio Soligo fuori dall'area, per l'arbitro solo cartellino giallo.

(ASI) Alla fine la domanda è: se il Perugia ha giocato al disotto dei suoi standard e l’Andria al disopra, quale è la causa e quale l’effetto tra le due cose? Nelle fila dei grifoni, in sostanza, tutti accettano il pareggio come un buon punto, colto su un terreno difficile (leggasi: fondo da coltivazione di patate) e contro un avversario che ha costruito tutta la partita su un agonismo spinto a mille e sul contenimento.

(ASI) La trasferta in Toscana in casa del Prato per il Frosinone assume degli aspetti importanti.

(ASI) Domenica scorsa con l’Andria ha siglato un rigore che ha permesso di mettere il sigillo sulla vittoria. Inoltre è il giocatore più talentuoso nella rosa del Frosinone.

(ASI)  E’ un Roberto Stellone contento quello in sala stampa dopo la seconda vittoria al Matusa con l’Andria, contento per la condotta di gara nel primo tempo:

(ASI) Dentro le mure non ce n’è per nessuno. Il Matusa si sta rivelando il fortino inespugnabile che era in serie B. Battuta anche l’Andria e domenica trasferta a Prato.

(ASI) Solido e vincente. Il Perugia batte anche il Gubbio davanti ad undici mila spettatori (record per la categoria) e vola in classifica. La chiave della partita è stata la qualità maggiore degli uomini di Battistini, assieme ad un equilibrio tattico tra i reparti che ha permesso di neutralizzare le trappole che il Gubbio si era preparato a far scattare, incuneando i suoi uomini tra le linea difensiva e quella mediana del Grifo. Il Perugia, però, dimostra capacità di gestire tutte le fasi di gioco, compresa quella difensiva, oggi praticamente impeccabile.

Tribuna stampa -Intervista ai giornalisti:

(ASI) PERUGIA – Pierfrancesco Battistini è schietto, la partita? “Bella. Ben giocata, corretta”. “Ora chiedo continuità – dice -, e da punto di vista tecnico chiedo maggiore attenzione, alcune imprecisioni ci sono state, con qualche pallone di troppo perso”. Analizzando tecnicamente il confronto l’allenatore ha ravvisato “troppa frenesia in avvio, volevamo verticalizzare, poi abbiamo iniziato ad allargare il gioco e il risultato è maturato”. Complimenti a tutti gli undici, una parola per “Ciofani e Clemente che non hanno segnato, ma si sono distinti per il gioco offerto, Clemente si è sacrificato moltissimo e il passaggio sul secondo gol è da considerarsi spot per il calcio”.

(ASI) Il tecnico dell’Andria Bat Vincenzo Cosco, prossimo avversario in casa del Frosinone analizza quella che sarà la sfida al Matusa. L’anno scorso subentrò in corsa a Di Meo sulla panchina dei pugliesi e il 4 marzo scorso al Comunale è uscito sconfitto per 1-0 con gol di Cesaretti.

(ASI) Il Frosinone in terra umbra alla sua prima trasferta torna con una sconfitta. Sconfitta che brucia per le occasioni sprecate dai gialloblù.

(ASI) Al termine della partita il tecnico gialloblù Roberto Stellone dopo una partita sfortunata mantiene calma e lucidità.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.