(ASI) Dopo la stupenda vittoria contro il Pisa al Matusa, ormai fortino inespugnabile per chiunque, Roberto Stellone sprizza gioia come tutti i giocatori per la grande impresa di domenica.

Queste le parole del tecnico canarino in sala stampa: “Squadra che vince non si cambia, così ho voluto schierare gli stessi giocatori che hanno giocato contro la Salernitana - inizia così Stellone davanti ai giornalisti - con Frara esterno basso a sinistra per dare maggiore spinta sulla fascia, e Soddimo sulla corsia di sinistra. Siamo partiti forti per fare noi la partita, abbiamo trovato un gran gol di Daniel Ciofani nel primo tempo. Nel secondo tempo abbiamo accusato un po’ di difficoltà perché il Pisa spingeva alla ricerca del pareggio. Che poi lo hanno trovato su una bella punizione di Kosnic con pallone deviato da Curiale. Nel proseguo hanno pensato anche di vincere la gara, poi l’eurogol di Paganini ci ha fatto esplodere di gioia a tutti. Sia lui che Gucher stanno attraversando un periodo di forma eccezionale. Elogio tutti i ragazzi per l’impegno che mettono sempre e per l’obiettivo che ci siamo prefissati di raggiungere”.

Ritiene il Frosinone in queste due gare, alla luce dei risultati, della determinazione, di aver meritato la finale: “Certamente l’abbiamo meritata, non fosse peraltro per il campionato di vertice che abbiamo disputato. Faccio i complimenti al Pisa rivelatosi un avversario di tutto rispetto. Nei 180 minuti giocati per come sono andate le cose non vi è dubbio che la finale sia meritata. Adesso dobbiamo preparare la gara con il Lecce in casa loro. Dobbiamo verificare le condizioni di alcuni giocatori, come Russo, Biasi e Frara”.

Era questa la finale pronosticata o preferivate il Benevento: “Ogni squadra vale l’altra – continua Stellone – Anche il Lecce ci sta bene. Sarà una doppia sfida da vivere intensamente. A loro domenica mancherà Miccoli per squalifica, ma Lerda ha a disposizione una rosa importante per la Lega Pro. Noi non siamo da meno. Ringrazio ancora una volta i nostri splendidi tifosi che ci hanno incitato durante tutta la partita. Hanno fatto capire che con il Loro encomiabile tifo al Matusa non si passa”.

In sala stampa oltre al tecnico Stellone hanno parlato anche i fratelli Ciofani. Per primo il bomber canarino Daniel che analizza la partita: “Siamo andati meritatamente in vantaggio grazie al mio gol. Devo dire che il Pisa durante la partita ci ha sempre creduto, nonostante abbia rischiato il raddoppio in due occasioni, quella del rigore non dato su Curiale ed il gran tiro di Danilo Soddimo parato da Provedel. Dopo la parità ci siamo ripresi, quando entrambe si pensava ai supplementari è venuto fuori un missile di Luca Paganini, un eurogol. Questa è la nostra caratteristica, che non molliamo mai. Ora prepariamo la partita contro il Lecce per giocarci la B nel ritorno al Matusa. Ancora una volta un tabù per tutte le squadre e questo merito dei nostri tifosi che non smetteremo mai di ringraziare”.

Poi la volta di Matteo Ciofani: “E’ stata una vittoria splendida per come è venuta. Quella contro il Pisa è stata di sicuro la prestazione più bella che ho fatto finora. In difesa riesco a ricoprire più ruoli. Ora sotto con il Lecce, siamo pronti e carichi, non molliamo mai come fatto sino adesso”.

Davide Caluppi - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.