(ASI) - Allenamento a porte chiuse per il Catanzaro del tecnico Oscar Brevi in vista dell’insidiosa trasferta di Gubbio. Il trainer giallorosso, nella suo classico incontro con la stampa, all’inizio tratta l’argomento pareggio ottenuto sabato scorso. “Contro la Salernitana abbiamo giocato bene, ma c’è rammarico per come si era messo il match. Abbiamo commesso delle ingenuità da evitare assolutamente in futuro; ci siamo fatti male da soli. Nonostante tutto, però, ho fatto i complimenti alla squadra perché ha creato tanto e cercato la vittoria dopo il loro pareggio. E’ chiaro, noi vorremmo vincere sempre, ma non si può” (sorride ndr). Successivamente, due parole sul Gubbio, prossimo avversario delle Aquile: “Sono tutti disponibili tranne lo squalificato Rigione. Dispiace per la sua assenza, ma possiamo contare sulle alternative Orchi e Bacchetti. Gli umbri non stanno attraversando un buon momento, è vero, ma credo che sia una crisi più di risultati. Stanno bene fisicamente e mentalmente, anche perché nelle ultime due partite hanno perso per degli episodi. Contro il Barletta sono rimasti in 9 uomini dopo pochi minuti, ma hanno perso solo alla fine. A Frosinone, invece, hanno subito il ko per sfortuna. Dobbiamo fare attenzione perché hanno battuto Pisa e Lecce, ma stiamo bene”.

 

Matteo Brancati - Agenzia Stampa Italia