Speciali Asi

(ASI) Proseguiamo il nostro racconto sulle opere messe in campo dal Fascismo durante il Ventennio nella sesta parte di questa serie di articoli.

(ASI)Con la fine della Guerra Fredda, le teorie dominanti negli Stati Uniti giunsero a preconizzare il prossimo avvento di un nuovo secolo americano, contraddistinto dalla supremazia del campo occidentale e dalla centralità globale dell'area transatlantica.

  (ASI) Chieti - Incessante presidio la mattina del 10 gennaio 2014 sotto la Prefettura di Chieti da parte di una  ventina di militanti del Coordinamento 9 Dicembre e del Movimento dei Forconi, riuniti sotto la sigla "Forconi Teatini".La richiesta è quella di un nuovo esecutivo e il ripristino della sovranità nazionale e monetaria.

(ASI) L’Unione Europea sembra giunta al tramonto, con una ripresa debole e una politica estera caotica e poco incisiva che non è stata capace di attrarre l’Ucraina nella sua sfera di influenza. Inoltre non è riuscita ad impedire la svolta autoritaria in Ungheria e le sue scelte economiche opposte all’Austerity e al pareggio di bilancio, che si sono rivelate vincenti.

(ASI)Continuiamo la carrellata delle opere realizzate dal Fascismo in questa quinta parte della serie.

(ASI) Continuiamo la carrellata delle opere fatte dal Fascismo con la quarta parte di questa serie di articoli a puntate.

(ASI)La terza parte di una serie di articoli sulle opere fatte dal Fascismo.

(ASI) Continuo questa serie di articoli sulle opere fatte dal Fascismo con la seconda parte, si spera di fare cosa gradita a chi legge e, solo alla fine ognuno si faccia un’idea lontana dai pregiudizi.

(ASI)Con questo articolo, inizio una serie di puntate sulle opere realizzate dal famigerato periodo noto come “Male Assoluto”. Il Popolo italiano purtroppo, dimentica facilmente, molto facilmente. Un Popolo, una Nazione che per indole è abituata a salire sul carro dei vincitori. Riprendo l’esposizione di tutte le opere realizzate dal Fascismo durante i suoi venti anni, dal volumetto uscito nel 2003 di Alessandro Mezzano intitolato “I danni del Fascismo”.

(ASI) L’anno scorso il direttore Muller aveva promesso star, film di livello, giustificandosi per il risultato non esaltante dell’anno passato. Non lo si poteva biasimare, visto che dovette organizzare un festival in pochi mesi. Ma quest’anno le attenuanti non ci sono.

(ASI) Una bella ragazza svedese in occasione di una festa ricorda la sua infanzia. La mente vola a una sera di Natale in cui la madre lascia il padre, un ex promettente calciatore che fa l’operaio. La madre una donna attivista in politica, lascia il marito per un altro uomo e lascia la figlia all’ex.

(ASI) La seconda “salvatrice” del festival di Roma, o meglio la seconda persona di Hollywood è Jennifer Lawrence. Classe 1990, vanta un curriculum strepitoso dove negli ultimi tre anni ha preso una nomination nel 2012 con Un gelido inverno, quest’anno l’ha vinto per Il lato positivo e in mezzo si è affermata idolo delle teen-ager con i due capitoli della saga The hunger games.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.