Gianni Profita(UniCamillus) ;Borse di studio per gli studenti stranieri, affinché possano servire le popolazioni dei propri paesi di origine.
 
foad11(ASI) Le Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai), l’Associazione Medici di origine Straniera in Italia (Amsi) ,il Movimento Internazionale “ Uniti per Unire” e la Confederazione Internazionale-Unione Medica Euro-mediterranea (UMEM)  nell’ambito del protocollo d'intesa congiunto siglato con l’Università UniCamillus il 18 Aprile 2018 , promuovono il gemellaggio con l'Università Ahlyia di Betlemme che é stato firmato dal rettore dell'Università prof.Hawni Khatib ,dal Rettore dell'Università UniCamillus prof. Gianni Profita e dal Fondatore dell'Amsi e Co-mai Prof.Foad Aodi nonché Consigliere Omceo di Roma e Coordinatore  Area Rapporti con i Comuni e Affari Esteri e Area Riabilitazione dell'Omceo di Roma.
Il protocollo di intesa sviluppa un gemellaggio basato  su vari punti, nei quali entrambe le Università si impegnano a creare importanti relazioni culturali, scientifiche e didattiche, promuovendo la ricerca scientifica. Le Università designeranno un responsabile per ogni progetto ( project manager) che riferirà alle autorità accademiche competenti del lavoro svolto. Tutti gli studenti delle due Università potranno beneficiare degli accordi promossi dai rispettivi atenei, e l’intesa ha la validità di ben 3 anni. 

Il Rettore  Gianni Profita dichiara "UniCamillus guarda con attenzione ai Paesi e territori che hanno più bisogno di sviluppare i livelli assistenziali. La formazione di giovani operatori sanitari provenienti da questi Paesi è fondamentale per attivare il circolo virtuoso di una migliore sanità. Non vediamo l’ora di accogliere numerosi studenti, formarli ed aiutarli a riportare nei loro Paesi le conoscenze acquisite. Altrettanto fondamentale è la collaborazione tra Università per lo scambio di docenti, ricercatori, studenti ed esperienze scientifiche e culturali. Siamo ansiosi di intraprendere questo percorso di interazione con l'Università Ahlyia di Betlemme"

Il Rettore dell'Università Ahlyia Prof.Awni Khatib ,dichiara , "Siamo orgogliosi di questo protocollo d'intesa con l'università UniCamillus perché consolida  l'importante storia di amicizia tra l'Italia e la Palestina ed apre ai nostri studenti la porta della preziosa ed apprezzata attività scientifica delle università italiane.Ribadiamo il percorso strategico intrapreso dalla nostra università per instaurare e intensificare le collaborazioni  a livello internazionale per arricchire la conoscenza e la preparazione dei nostri studenti nelle alte specializzazioni".

per i nostri movimenti Il Prof. Foad Aodi commenta entusiasta l’evento. “ Siamo molto soddisfatti del protocollo di intesa siglato tra   UniCamillus e l’Università di Ahliya, in quanto fornirà molte possibilità di studio a tanti    studenti provenienti  dai nostri paesi di origine. Offriremo loro di studiare in lingua inglese, cosa che tanti ragazzi ci chiedono. Noi vogliamo dedicare questo gemellaggio a tutti i numerosi studenti che per sfortunate coincidenze ,situazioni tragiche o difficoltà economiche  sono scomparsi o hanno addirittura perso la vita . I nostri movimenti proseguono con dedizione la missione nel rafforzare il ruolo dell’ Italia come vettore di cultura mondiale,  rappresentata da  importanti 4 punti cardinali quali conoscenza, dialogo, istruzione e solidarietà. Apprezziamo e supportiamo tutte le iniziative tendenti a promuovere borse di studio con le finalità di arricchire il patrimonio culturale di tutti gli studenti, i quali, rientrando successivamente nei propri paesi di origine, potranno  portare a compimento , nel proprio lavoro, il bagaglio scientifico ottenuto in Italia.