Amsi , Co-mai e Uniti per Unire; Grazie alla Vice Ministra per averci coinvolto nella Rete , la quale rappresenta  un’  iniziativa coraggiosa, concreta e prestigiosa.
Del Re e Rete copy(ASI) L'Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi),le Comunità del mondo arabo in Italia (Co-Mai) insieme al Movimento internazionale interprofessionale "Uniti per Unire", con tutte le proprie associazioni aderenti, plaudono all'iniziativa coraggiosa ,concreta , prestigiosa della “ Rete delle Università Italiane per il Corno D’Africa”,   che agisce nel nome della solidarietà. L’iniziativa è indetta dalla Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re. Si tratta di una piattaforma di Università italiane, coordinata dalla Vice Ministra , per scopi quale la ricerca, la formazione e la cooperazione nel Corno d'Africa. La Vice Ministra nel suo intervento d’apertura, durante la prima riunione da lei convocata, che si è tenuta presso il dicastero degli Affari Esteri il 22 gennaio, ha ringraziato  le Università Italiane e tutti gli esperti che hanno aderito all’iniziativa,  illustrando le finalità e gli  obbiettivi della Rete , sottolineando l'importanza di promuovere un monitoraggio  ed un coordinamento continuo sulle iniziative in atto in favore dei paesi del Corno d'Africa. Sarà importante individuarne altri obiettivi in base al fabbisogno della popolazione e delle nuove generazioni.
Della Rete, su proposta della Vice Ministra, fanno parte numerose Università . Oltre  20 di esse  hanno partecipato alla  riunione presso la Farnesina,  rappresentate dai relativi Rettori ,Prorettori , rappresentanti delle Università e da alcuni direttori di dipartimenti esperti in cooperazione internazionale e politiche in favore dello sviluppo, tutti provenienti dalle più importanti Università italiane( Firenze ,Torino,Napoli ,Roma,Pisa ,Perugia ) ed è aperta per altre università che vogliono contribuire con i loro progetti alla Rete.
Emanuela del ReLa Vice Ministra Del Re ha invitato tra gli altri il Prof.Foad Aodi, Fondatore di Amsi e Co-mai  , Consigliere dell'Omceo di Roma e  coordinatore dell'Area Rapporti con i Comuni e Affari Esteri e Area Riabilitazione dell'OMCEO di Roma ,in rappresentanza delle Università che da anni collaborano con l'Amsi per il costante lavoro ed impegno svolto in questi anni nel campo dell'immigrazione ,della sanità e della cooperazione internazionale, promuovendo iniziative di dialogo tra le civiltà e le religioni.
Da parte sua il Prof.Aodi, durante la riunione,  ha espresso il suo apprezzamento per l'iniziativa  che arriva in un momento molto delicato per la situazione internazionale , la quale necessita di interventi mirati e concreti, soprattutto  per le critiche  situazioni che si registrano in Somalia, Eritrea,Etiopia ed  altri paesi del Corno D'Africa ed altri  coinvolti in emergenze inerenti alla  sanità  , all’ istruzione ,alla scuola  ed anche  in preda alla “ fuga dei cervelli” per motivi economici. 
Aodi ha elencato attività svolte in favore dei professionisti della sanità di origine straniera e dell'assistenza sanitaria agli immigrati , con una  proficua cooperazione internazionale, auspicando che si possano intensificare tali attività , garantendo  borse di studio ,progetti di formazione in loco in alta specializzazione costruendo centri di cure gestiti da medici in loco in collaborazione con medici italiani, anche tramite la telemedicina  , promuovendo progetti di prevenzione per combattere la mutilazione genitale femminile ed  in favore delle  nuove generazioni. Il tutto per creare e garantire  più servizi ed occupazione per combattere l'immigrazione irregolare.
AMSI ,Co-mai e Uniti per Unire apprezzano l'operato della Vice Ministra Del Re per la sua grande sensibilità dimostrata verso il rispetto dei diritti umani e per la solidarietà  dimostrata da anni, operando in favore di una vera cooperazione internazionale e nella promozione di accordi bilaterali con i  paesi di origine.
Per questi motivi- conclude Aodi- qualche mese fa abbiamo presentato proprio alla Vice Ministra i nostri due progetti “la Buona Immigrazione” e “La Buona Sanità internazionale”,   da coniugare con le politica dei 2 binari: da una parte la sicurezza per tutti e dall'altra  politiche in favore  dell'integrazione e della vera cooperazione internazionale . Questa iniziativa di Emanuela Del Re va proprio in questa direzione, la stessa che tutte le comunità ed associazioni arabe ,musulmane e di origine straniera chiedono da sempre.