(ASI) A seguito di un dossier presentato dall'Associazione dei Famigliari delle Vittime della Strage di Bologna, è stata riaperta, il 21 marzo 2018, la vicenda giudiziaria sull'attentato che il 2 agosto 1980 squarciò l'ala della stazione di Bologna dove c'era la sala d'attesa di seconda classe.

La Strage di Bologna è considerato il più grave attentato dinamitardo - terroristico della storia d'Italia dalla fine della Seconda Guerra Mondiale che ha causato 85 vittime e stravolto per sempre la vita dei 200 feriti che si trascinano ancora le conseguenze invalidanti e delle loro famiglie, la cui esistenza non è stata più la stessa dopo il gravissimo trauma subito.

A tal proposito, abbiamo prodotto un importante documento storico, una testimonianza diretta di quello che accadde quel caldo giorno d'estate del 1980 a Bologna.

Abbiamo intervistato Tonino Braccia, poliziotto in congedo, residente in Abruzzo, in Provincia di Chieti, a Selva d'Altino, frazione del Comune di Altino che quel tragico 2 agosto di 38 anni fa, aspettava il treno nella sala d'attesa per andare ad un matrimonio di un parente, proprio in quel fatidico attimo in cui scoppiò la bomba a pochi metri da lui, alle 10.25.

Ma, sentiamo la testimonianza diretta sull'attentato dinamitardo alla stazione di Bologna che ci ha lasciato il superstite Tonino Braccia:

https://www.youtube.com/watch?v=jfMywJxZSlk&feature=youtu.be

Cristiano Vignali – Agenzia Stampa Italia

 

* Nota, ASI precisa: la pubblicazione di un articolo in tutte le sezioni del giornale  non ne significa necessariamente la condivisione dei contenuti. Essi - è bene ribadirlo -  rappresentano pareri, interprestazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, la responsabilità sono dell'autore  delle dichiarazioni  e/o  di chi  ci ha fornito il contenuto.  Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.

 

 

 

*

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.