Palmiraliberata(ASI) Damasco – Palmira è di nuovo libera. La liberazione avviene dopo settimane di violenti combattimenti nella zona desertica che circonda l’antica città, ingaggiati dalle truppe dell’Esercito Arabo Siriano – le forze militari del legittimo Governo di Bashar al-Assad – per scacciare i miliziani dell’ISIS.

Fondamentale è stato il contributo che alle forze siriane è giunto dall’aviazione militare russa, che con massicci raid ha coadiuvato gli attacchi da terra dei siriani per la riconquista di Palmira.

La notizia lanciata dall'agenzia di stampa siriana Sana, è stata poi confermata dal Cremlino. Sergej Kužugetovič Šojgu, Ministro della Difesa della Federazione Russa, ha annunciato al Presidente Vladimir Putin la riconquista di Palmira in rapporto a lui presentato. Questo è quanto ha dichiarato Dmitry Sergeyevich Peskov, portavoce del Cremlino.

Lo Stato Islamico nel 2015 aveva conquistato Palmira erigendovi le sue “nere insegne” e compiendo innumerevoli distruzione e danni alle magnifiche costruzioni e reperti del periodo classico greco-romano, presenti nel sito archeologico dell’antica città. Nel marzo del 2016 Palmira venne riconquistata dalle forze militari di Damasco, ma nel dicembre scorso i jihadisti del “Califfato nero” ne erano nuovamente rientrati in possesso.

Questa rappresenta un’altra vittoria del Fronte anti-ISIS che, con in testa la Repubblica Araba di Siria di Bashar al-Assad e la Russia, si sta avvicinando sempre di più alla sconfitta totale dello Stato Islamico.

Federico Pulcinelli – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.