ASI Giornale RadioGiornale Radio ASI del 15 marzo 2018

L'informazione mondiale in un clic.

A cura di Marco Paganelli

Un saluto dalla redazione del Gr Asi, in studio Marco Paganelli.
“La Russia ha attaccato la Gran Bretagna”. Lo ha ribadito la premier di Londra Theresa May, oggi a Salisbury, sul luogo dell’avvelenamento dell’ex spia del Kgb Sergei Skripal e di sua figlia Julia. Solidarietà al Regno Unito da Francia, Germania e Stati Uniti. Parigi, Berlino e Washington condannano, in una nota congiunta, l’azione di Mosca e ribadiscono che si tratta della prima sul suolo europeo, dalla fine della seconda guerra mondiale, con un’arma chimica. Il Cremlino ha fatto sapere, intanto, che espellerà alcuni diplomatici britannici in risposta alla medesima iniziativa comunicata ieri da Downing Street. Il presidente francese Macron ha reso noto che il suo paese varerà delle misure contro quello di Vladimir Putin. Il segretario generale della Nato ha detto che il governo inglese non ha chiesto l’attivazione dell’articolo 5 del Trattato Atlantico, ribadendo l’importanza del sostegno all’alleato e della continuazione del dialogo col Cremlino.

Veniamo in Italia
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. Lo ha riferito il Quirinale, in una nota, senza fornire ulteriori dettagli sulle tematiche affrontate durante il faccia a faccia.

Chiudiamo con una notizia di poco fa

"Estrema preoccupazione" per "la posizione distruttiva e provocatoria adottata" dalla Gran Bretagna sul caso Skripal è stata espressa in una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale russo a cui ha preso parte anche il leader del Cremlino, Vladimir Putin: lo riferisce il suo portavoce Dmitri Peskov.

Per il momento è tutto, grazie per l’ascolto, ci risentiamo nel prossimo appuntamento del Gr Asi.