ASI Giornale RadioGiornale Radio ASI del 13 dicembre 2017 L'informazione mondiale in un clic.

A cura di Ettore Bertolini Agenzia Stampa Italia

 

Giornale Radio ASI, edizione del 13/12/2017

-Elezioni politiche a marzo 2018?

Probabilmente Mattarella scioglierà le Camere il 27 dicembre, proiettando il Paese verso le urne, previste per il la prima quindicina di marzo. La legislatura, che formalmente si concluderà in marzo, nasce dalla volontà di preservare il governo da qualsiasi intoppo parlamentare all’indomani dell’approvazione della legge di Stabilità.

- Slitta esperimento nei Laboratori del Gran Sasso

Slitta l'esperimento nucleare Sox, nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso a causa del ritardo la consegna del rivelatore

- La guerriglia istituzionale sul TAP , ossia sul Gasdotto Trans-Adriatico fa male a tutti, soprattutto a credibilità Paese

"Insultare il ministro Calenda non credo che sia il modo più corretto per rivendicare una propria opinione sul TAP. Il presidente Emiliano dovrebbe prendere atto che lo Stato si è impegnato in sede internazionale e che una guerriglia istituzionale può solo far male a tutti,

soprattutto alla nostra credibilità". Lo dichiara Pier Ferdinando Casini

- ISTAT, paese cresce grazie a riforme Governi Pd

I dati odierni pubblicati dall’Istat sulla produzione industriale e da Confindustria sul pil e sull’occupazione sono eccellenti. Dimostrano ancora una volta che le riforme messe in campo dai governi guidati dal Pd stanno dando ottimi risultati. Riforme i cui effetti continueranno alla lunga a dare risultati positivi,. Per questo continueremo a insistere sulla via riformatrice, che sta riportando l’economia del nostro Paese a crescere e l’occupazione ai livelli pre-crisi Dichiarazione di Alessia Rotta, segreteria nazionale del PD

Italia

Maltempo, po scende 1 metro dopo piena, ingenti i danni

Il livello idrometrico del fiume Po è sceso di un metro a Boretto nelle 12 ore successive alla piena causata dall’ondata di maltempo con un lento ritorno alla normalità nell’intero bacino idrografico e l’inizio della conta dei danni. E quanto emerge da un’analisi di Coldiretti dalla quale si evidenziano milioni di euro di danni con centinaia di ettari di campagna finiti sott’acqua, vigneti e coltivazioni di cereali e foraggio sommersi, stalle ed edifici rurali danneggiati, animali morti o dispersi, piante divelte e black out elettrici, ma anche frane e smottamenti nelle aree rurali.

Politica Estera

Alabama. Scacco matto al re Donald Trump, eletto il democratico Doug Jones. Sconfitto il favorito repubblicano Roy Moore

In Alabama il candidato democratico Doug Jones ha sconfitto il candidato repubblicano Roy Moore. Questo risultato secondo gli analisti è sorprendente in quanto l’Alabama è ’considerata una roccaforte repubblicana e dà nuove speranze ai democratici per le elezioni di “mid term dell’anno prossimo. Con questo risultato la maggioranza al senato dei repubblicani,si è ridotta ad un unico voto,pertanto Donald Trump è soggetto a pressioni da parte dei democratici come mai prima d’ora.

Gerusalemme. Rouhani: i musulmani devono unirsi contro Israele

Cosi' il presidente della Repubblica Islamica, Hassan Rohani, intervenuto al vertice straordinario dell'Organizzazione della cooperazione islamica a Istanbul, in Turchia. "A Washington importa solo Israele e garantire al massimo gli interessi di questo rtegime. Agli americani non importa che fine fara' il popolo palestinese. Nessun rispetto da parte USA verso le legittime richieste dei palestinesi.

Nel suo discorso davanti ai leader dell'OCI, Rohani ha descritto i sionisti come "estranei" che hanno seminato violenza nella regione del Medio Oriente.

Il capo di stato iraniano ha espresso la disponibilità della Repubblica islamica di collaborare con le nazioni islamiche per la difesa dei diritti palestinesi invitando i musulmani di tutto il mondo a unirsi contro le politiche di Israele.

Ad aprire lavori del summit è stato il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu: "Alcuni Stati arabi hanno espresso una posizione estremamente debole, pare che alcuni temano fortementegli Stati Uniti". Un monito anti USA e anti Israele: "Ci siamo riuniti qui con l'obiettivo di fermare la persecuzione. Gli Stati Uniti hanno ferito profondamente la coscienza dell'umanità. Israele mira a legittimare il suo tentativo di occupazione"

Cronaca Estera

Gas: riprende il flusso dal gasdotto austriaco

Dopo l'esplosione di martedì mattina all'impianto di Baumgarten in Austria, È ripreso nella tarda serata di ieri il flusso di gas verso l'Italia, l'Ungheria e la Germania al gasdotto da cui passano il gas russo e norvegese e che trasporta quasi il 40 per cento del fabbisogno nazionale italiano.

Le cause dell'incidente sono ancora state accertate, mentre il bilancio delle vittime è di : un morto e 21 feriti e l'aumento del costo del gas, cresciuto in Italia in 24 ore, raggiungendo i 75 euro per megawattora.