Politica Nazionale

(ASI) Ho sempre ritenuto, a titolo personale, inutili le feste: del partito democratico, di “liberazione”, di rifondazione, dell'unità, o di qualsiasi altro colore politico. Esse possono offrire sia ostriche con caviale che panini con la porchetta, o birra a volontà, ma nessuno mi toglierà dalla testa che si tratti di manifestazioni fini a se stesse, di destra o di sinistra.

(ASI) Il diritto alla tutela della salute e quello del lavoro sono un binomio inscindibile. Valori che misurano il grado di civiltà raggiunta da una nazione e di un popolo. Nel terzo millennio,  nell'era del più cinico turbo capitalismo, strano ma ssolutamente vero, questi elementari diritti non sono ancora pienamente garantiti. Gli effetti sociali devastanti sono evidenti e percepibili in tutto il mondo.

(ASI) Il garante dei detenuti di Roma Capitale, avv. Filippo Pegorari e il delegato ai rapporti con le comunità regionali del sindaco Alemanno, on. Domenico Naccari si sono recati in visita nell'istituto di pena femminile di Rebibbia per donare ai figli delle detenute alcuni giochi. Un gesto simbolico con cui si è voluto manifestare l'attenzione delle istituzioni per i bambini che vivono in cella con le loro madri.

(ASI) Rimini - Lettere in Redazione.  Venendo a conoscenza dell'improvviso trasferimento della sezione AS1 degli ergastolani di Spoleto, la Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da Don Oreste Benzi, esprime il proprio disappunto per tali spostamenti. La nostra Comunità incontrava settimanalmente questi detenuti da più anni, per un sostegno sia personale che nella lotta collettiva contro la pena dell'ergastolo.

(ASI) Sicilia. Lettere in Redazione. Insieme per la Sicilia. Questo l’obiettivo del neo nato Coordinamento Regionale dei Movimenti, che vuole riunire tutti i più importanti movimenti sicilianisti sotto la stessa bandiera, quella della Trinacria, nell’interesse di una Sicilia che cerca con forza e volontà di avviarsi su una strada di sviluppo e prosperità economica e sociale. Sedici i movimenti che finora hanno aderito all’iniziativa, tra i più noti il Movimento dei Forconi presieduto da Mariano Ferro, il Movimento della Coscienza Popolare Siciliana presieduto dall’avv. Corrado Labisi, e il Movimento civico il Melograno del Generale Antonio Pappalardo.

(ASI) Lettere in Redazione.   Il 28 giugno scorso il Governo ha dato il via ad un Decreto Legislativo inviato alle Commissioni di Camera e Senato riguardante il "Riordino della Croce Rossa Italiana", per avere il parere previsto riguardate la privatizzazione totale dell’Ente, che comporterà gravissimi riflessi occupazionali anche in Umbria.

(ASI) Veneto. Lettere in Redazione. L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sta inviando ad anziani ed invalidi, a Verona, numerosi provvedimenti con i quali, senza indicare alcuna specifica motivazione, dispone la restituzione di somme, anche rilevanti, che sarebbero state suppostamente erogate, in eccedenza, dall’Istituto. Il beneficiante viene avvertito che, avverso questi provvedimenti, potrà proporre impugnazione sul sito dell’INPS, che consiste in realtà in una procedura piuttosto complessa, per la quale è richiesta non solo una preparazione giuridica, ma anche una buona capacità informatica.

(ASI) Calabria. Lettere in Redazione. Le risultanze delle due encomiabili inchieste denominate “Sistema” e “Assenzio” - condotte dalla DDA di Reggio, guidata dal Procuratore dr. Ottavio Sferlazza insieme al Pubblico Ministero dr. Stefano Musolino, in piena sinergia con i Carabinieri, la DIA e la Guardia di Finanza, - rappresentano una nuova tragica conferma del putrido sistema di potere affaristico-mafioso che avvolge e strozza il nostro territorio.

(ASI) “Nei giorni scorsi Antonio Arzillo, giovane dirigente nazionale de La Destra, ha ricevuto un decreto penale di condanna da parte della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per aver cercato di difendere, nel dicembre 2007 a Taverna del Re, il proprio territorio dalle fallimentari politiche gestionali in materia di rifiuti”. Lo dichiara in una nota Gianni Musetti, dirigente nazionale de La Destra e segretario nazionale di Gioventù Italiana, movimento giovanile del partito di Storace.

(ASI) Umbria.  Rimaniamo fermamente convinti che l’era di manager pensionati, cui si concedono contratti per diverse centinaia di migliaia di euro, debba terminare, soprattutto alla luce dei risultati fallimentari emersi. Ma è di tutta evidenza che le responsabilità vadano in capo anche a coloro che questi contratti hanno voluto e stipulato. In altre parole, la “politica” ha precise responsabilità, a cominciare da coloro che hanno una presenza interna ad “Umbria Mobilità”: il Presidente del CdA e i Consiglieri dovrebbero avere il pudore di rassegnare le dimissioni e gli esecutivi di Regione e Provincia e dei Comuni di Perugia, Terni e Spoleto riconoscere i propri errori. 

(ASI) Il 18 Luglio 2008 sollevato dalla classe dirigente del partito su indicazione del Provinciale Gianluca Procaccini da portavoce de la DESTRA per avere richiesto chiarezza riguardo la costruzione di un Ospedale Unico che doveva esser realizzato nei pressi della Polveriera di Nera Montoro ma nel 2012 le mie preoccupazioni sempre segnalate in questi anni nonostante il cambio di partito vengono sostenute anche da altri esponenti politici è quanto afferma Niccolò Francesconi attuale Commissario Regionale dei Popolari Udeur che senza mezzi termini chiede chiarezze e rilancia le proprie perplessità riguardo la costruzione di un sito importante come un ospedale vicino al sito militare la polveriera di Montoro.

(ASI) Dopo quasi una settimana di presidio, i lavoratori in occupazione ed autoconvocati presso la sede aziendale di Umbria Mobilità, non hanno avuto ancora nessuna garanzia nel pagamento delle proprie quattordicesime mensilità. Dopo ripetuti incontri tra enti proprietari, CDA aziendale, sindacati e lavoratori in autoconvocazione, emegono alcune notizie che da lunedì ad oggi stanno dando luce alla prima privatizzazione di parte dell'azienda.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.