bergonzoni(ASI) Bologna - "E' davvero scandaloso il silenzio, assordante, di Governo e Regione sul caso Bio-on - un terremoto economico che ha messo a rischio un centinaio di posti di lavoro, penalizzando soprattutto il territorio bolognese, ha travolto un indotto importante e ha bruciato gli investimenti di migliaia di piccoli risparmiatori, in larga parte dei nostri territori.
Siamo vicini a lavoratori, famiglie e a tutti coloro, che loro malgrado, stanno subendo colpe non loro. Bisogna mettere in atto tutte le strategie per prevenire nuovi casi e per tutelare (anche dagli attacchi che arrivano dall'estero) chi ben opera all'interno del mercato di borsa italiano dedicato alle Pmi (Aim), strategico per il nostro sistema e fortemente orientato a promuovere innovazione. Per questo la Lega ha presentato in commissione Finanze alla Camera una proposta d’indagine conoscitiva  su tutti i mercati alternativi dei capitali, incluso l’Aim, e misure per scremare, in ingresso, società che presentino debolezze o anomalie. Anche la manovra sarà per noi un momento utile per mettere in campo misure che garantiscano controlli e valutazioni più stringenti per l’accesso a questo tipo di mercati. Sollecitiamo un impegno da parte di Regione e Governo che ha gravemente ignorato quanto accaduto col caso Bio-on, che ha ripercussioni pesanti su occupazione, mercato ed economia territoriale".
Lucia Borgonzoni, senatrice Lega e candidato presidente della Regione Emilia Romagna

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.