(ASI) "Con un lungo post su Facebook, Serena Sorrentino, segretario generale della Funzione Pubblica  CGIL, commenta gli episodi di apologia del fascismo che si sono verificati a Roma: 'Il saluto fascista sotto al Parlamento è più di una provocazione, è un reato' scrive Sorrentino. Che poi commenta anche l’espulsione di Casapound e Forza Nuova da Facebook e Twitter: 'Bene, Casapound e Forza Nuova banditi dai social network'. E pubblica la legge che vieta l’apologia del fascismo.  La solita retorica partigiana dei sindacati confederali, improduttiva e dannosa. La CGIL oramai non può più considerarsi un sindacato, bensì l'ennesimo partito antifascista che non perde tempo quando deve attaccare Forza Nuova (una routine oramai) e Casapound, ma quando deve pensare ai lavoratori preferisce latitare e colludere con il padronato e la logica capitalistica d'impresa. I lavoratori debbono capire che boicottare la triplice (CGIL,CISL e UIL) significa danneggiare un'impalcatura antifascista e propagandistica di primissimo ordine. La soluzione sta nell'adesione al SINLAI, l'unico sindacato nazionale e rivoluzionario che è dalla parte dei lavoratori italiani." . Così dichiara in una nota Marco Tuccillo (dirigente nazionale SINLAI).
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
* Nota, ASI precisa: la pubblicazione di un articolo in tutte le sezioni del giornale  non ne significa necessariamente la condivisione dei contenuti. Essi - è bene ribadirlo -  rappresentano pareri, interprestazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, la responsabilità sono dell'autore  delle dichiarazioni  e/o  di chi  ci ha fornito il contenuto.  Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.