confindustria copy“Apprezziamo il riferimento alla necessità di dotarci di un progetto Paese con infrastrutture all’altezza della seconda manifattura europea”


(ASI) Roma – “Ci sono molti punti di convergenza tra la visione di Confindustria e quella espressa oggi in assemblea dal presidente dell’Abi Antonio Patuelli”. Così il presidente degli industriali Vincenzo Boccia. “In particolare, condividiamo l’idea di una società aperta e inclusiva, che abbia un orizzonte europeo e che sia attenta alla crescita e all’aumento dell’occupazione a partire dai giovani. In questa prospettiva – continua Boccia - apprezziamo il riferimento alla necessità di dotarci di un progetto Paese per la riduzione del debito pubblico, l’annullamento dello spread, la partecipazione da protagonisti a una dimensione riformista dell’Unione europea con la nomina di un commissario di prima grandezza. Concordiamo inoltre sull’importanza di dotare il Paese d’infrastrutture materiali e immateriali all’altezza della sua condizione di seconda manifattura d’Europa tenendo nel debito conto il fattore tempo. Il tutto – conclude Vincenzo Boccia - per ricostruire quel clima di fiducia che è fattore indispensabile per la ripresa degli investimenti e un incremento del Pil in grado di soddisfare le esigenze dell’economia al pari di quelle sociali.”

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.