(ASI) Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni e governatore dell'Emilia-Romagna, si dice contrario alla manovra approvata dal Consiglio dei ministri: "Soprattutto mette a rischio servizi fondamentali per i cittadini".
 Errani teme "per sanità, politiche sociali, trasporto pubblico locale e temiamo per la coesione sociale del Paese, è fondamentale che si discuta al più presto il nuovo patto per la salute 2012-2014".
Il governatore della Toscano Enrico Rossi ha così accolto il testo della manovra: "E' un vero disastro sociale, colpisce soprattutto il ceto medio e la parte più debole con un taglio pesante ai servizi insostituibili. Il panorama di tagli che ci è stato prospettato oggi a Palazzo Chigi non è altro che il prodotto degli errori commessi dal governo".