(ASI) Roma. - “Aumentare di sei punti la clausola degli investimenti per il Sud, recuperare i fondi europei, rifinanziare il fondo di coesione con 4 miliardi significa rimettere il Sud al passo con il resto del Paese.

 

Parliamo di strade provinciali e comunali che nel Meridione non ci sono o sono malmesse.

Di collegamenti essenziali come l’alta velocità che ancora non arriva in Salento. Del versante ionico della Calabria che è isolato. E della Sicilia messa in ginocchio dall’ultima alluvione. Altro che no alle infrastrutture, quelle utili al Paese le vogliamo eccome.” Così il ministro per il Sud Barbara Lezzi nell’intervista pubblicata oggi dal Messaggero.

A proposito dell’eventuale rischio di perdere i fondi europei per le Regioni del Sud, Lezzi  aggiunge: “Sei mesi fa avevamo ereditato una situazione drammatica. Specie in Sicilia, dove rischiavamo di bruciare 780 milioni. Ma posso annunciare che grazie all’eccellente lavoro dell’agenzia di coesione in questi mesi quasi tutte le Regioni hanno colmato il gap. E di questo desidero ringraziare pubblicamente il nuovo direttore Caponetto che si è insediato a settembre. Il rischio di disimpegno è stato quasi ridotto a zero. Non perderemo quasi niente.”

 
 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.