(ASI) Roma -  “ Apprendiamo da fonti di stampa che il vicepresidente del Consiglio e Ministro dell' Interno Matteo Salvini, in merito alla soluzione della vicenda della nave Vos Thalassa, avrebbe dichiarato " Chi ha scelto al mio posto ne risponderà".

Invitiamo Matteo Salvini ad abbassare i toni ricordandogli che i toni da bullo non producono buoni frutti e che egli non è il signore o padrone del Paese. In Italia vige il principio di diritto e chi deve essere sottoposto a misura cautelare lo decide il giudice e non il responsabile del Viminale. Ovviamente, chi ha commesso reati nella nave deve essere processato e duramente sanzionato, se giudicato colpevole”. Lo dichiara in una nota il presidente di Unione Cristiana ed esponente di Forza Italia, Scilipoti Isgrò.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.