(ASI) "L'adozione di minori da parte di coppie omosessuali è stata bocciata dal Parlamento ed è assurdo che ciò nonostante, prima i Sindaci e ora i Tribunali, continuino a consentire la registrazione di un atto di nascita con l'indicazione di due genitori dello stesso sesso. Le sentenze dalla magistratura non possono sostituirsi in nessun modo alle leggi.

 

Bisogna impedire che diventino consuetudine decisioni come quelle adottate dal tribunale di Pistoia, ove, il giudice, ha accolto la richiesta di stepchild adoption avanzata dalla mamma non biologica di un bimbo nato dalla compagna con procreazione artificiale, riconoscendole lo stato di 'mamma dalla nascita' e non solo di madre adottiva.

Ormai non si tratta più di singoli casi, bensì di prassi giuridica.

In tutto il nostro Paese si stanno verificando tanti, troppi, precedenti a causa di una mancanza di chiarezza della normativa.

Non si può accettare uno stravolgimento del concetto di genitorialità attraverso una sentenza. Non si tratta di un "passo avanti" come viene spesso definito, bensì di una violazione della legge italiana.

È necessario stabilire una volta per tutte che la stepchild adoption non è ammissibile in Italia, specie se si considera la stretta connessione con l'utero in affitto.

Fratelli d'Italia rivendica e difende il diritto dei bambini a crescere in una famiglia formata da una mamma e un papà" È quanto dichiarato dal Senatore di Fratelli d'Italia Patrizio La Pietra.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.