(ASI) Il Movimento 5 Stelle è tutto proteso a sostenere l'iniziativa parlamentare del Vice Presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che vuole tagliare le 'Pensioni d'Oro' per aumentare quelle minime. Ciò, spiegano i pentastellati per equità e per ridare dignità agli italiani. Mentre criticano l'atteggiamento politico del PD e Forza Italia che, secondo loro, difendono i privilegi della politica.  Vi riportiamo gli interventi dei parlamentari del M5S Tripiedi, d'Inca e  D'Uva.

Pensioni, Tripiedi (M5S): "Pd e Forza Italia difendono privilegi senza alcuna vergogna"

(ASI) “Da sempre il MoVimento 5 Stelle si batte per l’eliminazione dei privilegi della politica. Adesso che finalmente siamo al governo daremo il via a una grande operazione di ‘equità sociale’! Lasciatemi dire, però, che è davvero imbarazzante vedere come Pd e Forza Italia si ostinino a difendere le pensioni d’oro, dimenticandosi della sofferenza di molti italiani. In un Paese civile non è accettabile che da una parte ci siano persone con una pensione da 20mila euro, senza aver versato i contributi, e dall’altra invece cittadini che non riescono ad arrivare nemmeno a fine mese”, così Davide Tripiedi, PortaVoce del Movimento 5 Stelle alla Camera e vicepresidente della commissione lavoro. 
 
“Secondo alcuni parlamentari d’opposizione con il taglio delle pensioni d’oro, annunciato quest’oggi dal ministro Luigi Di Maio, recupereremo solamente 100 milioni euro. Bene, noi accettiamo la sfida! Ma se dovessimo risparmiare più di 100 milioni di euro i parlamentari d’opposizione che ci stanno attaccando dovranno dimezzarsi lo stipendio, proprio come fanno tutti i PortaVoce M5S dalla scorsa legislatura. Che ne dite cari ‘privilegiati’, accettate voi questa sfida?!”, aggiunge Tripiedi.
 
“Finalmente è arrivato il vento del Cambiamento e spazzeremo via tutti i privilegi della politica”, conclude Tripiedi.

Pensioni: D’Incà (M5S), innalzare la ‘minima’ per ridare dignità a italiani 

(ASI) “Tagliare le pensioni d’oro per alzare le minime. Pieno sostegno al ministro Luigi Di Maio, che dimostra di avere a cuore le istanze dei cittadini. Tutti gli italiani meritano rispetto e dignità”, così Federico D’Incà, PortaVoce M5S e Questore della Camera dei Deputati. 

“Troppa gente non riesce ad arrivare a fine mese, mentre alcuni privilegiati si godranno delle super vacanze grazie alle pensioni d’oro. Vogliamo ristabilire un po’ di equità nel nostro Paese, ogni cittadino ha il diritto di trascorrere con serenità la propria vita e le proprie vacanze. Così come annunciato dal ministro Di Maio vogliamo abolire le pensioni d'oro che per legge avranno un tetto di 4000-5000 euro per tutti quelli che non hanno versato una quota di contributi che dia diritto a un importo così alto. Un taglio che ci permetterà di recuperare circa di un miliardo che servirà ad aumentare le pensioni minime”, conclude D’Incà.

Pensioni: D’Uva (M5S), bene Di Maio serve maggiore equità per cittadini 

(ASI) “È assurdo pensare che mentre molti italiani non riescono ad arrivare a fine mese, ci sono ‘privilegiati’ che grazie alle ‘pensioni d’oro’ introdotte dalle vecchie forze politiche si preparano a trascorrere delle lussuose vacanze. Tutto questo è inaccettabile, ogni singola persona deve essere messa nelle condizioni di trascorrere dignitosamente la propria vita e potersi permettere anche una vacanza. Così come affermato dal ministro Luigi Di Maio vogliamo abolire le pensioni d'oro che per legge avranno un tetto di 4000-5000 euro per tutti quelli che non hanno versato una quota di contributi che dia diritto a un importo così alto”, lo scrive in una nota Francesco D’Uva, capogruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati. 

“Ovviamente il nostro obiettivo sarà quello di andare incontro alle esigenze dei troppi italiani che oggi ricevono una pensione umiliante. Grazie al miliardo che risparmieremo dal taglio delle pensioni d’oro, riusciremo ad aumentare le pensioni minime. È arrivato il momento di dare delle risposte concrete agli italiani che per troppo tempo hanno subito l’indifferenza di una politica che ha pensato solamente agli interessi del singolo”, conclude D’Uva.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.