MatteoSalviniaSpoleto1(ASI)  Spoleto - tanta gente, si è radunata, nella tarda serata di oggi, nella centralissima piazza Garibaldi, dove Matteo Salvini, di ritorno dal congresso regionale di Terni, era atteso al gazebo della Lega per portare il suo sostegno al candidato Sindaco di Spoleto, per la coalizione di centrodestra, il dott. Umberto De Agustinis.

Nel suo discorso alla piazza spoletina, fissato a pochi minuti dall'incontro tra Conte e Mattarella, Salvini ha inevitabilmente spostato l'attenzione sulla crisi di Governo nazionale. "L'Italia c'è e nessuno vuole essere schiavo dei tedeschi, dei francesi e dei burocrati europei - ha esordito Salvini - il Presidente della Repubblica si é preso una bella responsabilità, noi abbiamo consegnato una lista di Ministri che domattina sarebbero stati pronti ad entrare in ufficio ed io, non vedevo l'ora, come Ministro dell'Interno, di portare sicurezza a questo paese". "L'Italia ha una democrazia limitata - ha proseguito il leader della Lega - il nostro voto arriva fino ad un certo punto, potevamo fare un passo indietro e portare a casa un po' di ministri ma la dignità vale più di un ministero, a questo punto quelli che possono dire chi ha ragione e chi ha torto sono i cittadini italiani".

Fabio Gasparri - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.