(ASI) "Il Presidente della Camera Roberto Fico ha dato il via alla costituzione del gruppo di Leu, ovviamente in deroga al regolamento della Camera, che prevede che un Gruppo possa essere costituito da un numero minimo di 20 deputati.

In teoria non ci sarebbe nulla da obiettare salvo, però, ricordare che, nel 2013, quando la Boldrini diede la stessa possibilità a Fdi fu proprio il "cittadino-portavoce del Movimento" Roberto Fico a dire che i soldi spesi per la costituzione in deroga di questo gruppo erano, cito testualmente "soldi buttati nel cesso". Ebbene, a cosa dobbiamo questa evoluzione del Fico-pensiero?", lo scrive su Facebook il neo deputato del Pd Carmelo Miceli.

"Vuole spiegarci il M5S a cosa si deve questo cambio di rotta? Non sarà che ai grillini fa comodo avere Leu come sponda nel giro delle consultazioni? L'aria puzza sempre di più di inciucio, e d'altra parte: cosa non farebbero i 5S pur di appoltronarsi a palazzo Chigi?", conclude il parlamentare dem.

 

CAMERA: NOBILI (PD), "FICO AUTORIZZA GRUPPO LEU? IERI ERA SPRECO…"

Oggi da Presidente Camera cambia idea. Servono voti per Di Maio?

(ASI) "Cinque anni fa per Roberto #Fico autorizzare un gruppo parlamentare con meno membri di quelli previsti dal regolamento era un vergognoso spreco dei soldi dei cittadini. Oggi da Presidente della Camera ha cambiato idea e ha autorizzato LeU Servono voti per il governo #DiMaio eh?"

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.