umbriaelez(ASI) L’incredibile è avvenuto. L’Umbria, giaguaro rosso per eccellenza, è stata smacchiata. Niente più rosso per il cuore verde d’Italia; si passa al blu del centrodestra, con una forte sfumatura di verde. In sottofondo il color oro del Movimento 5 Stelle.

Un Massacro

Un massacro è stato quello che ha visto fare la parte della vittima alla sinistra umbra. La mattanza non ha risparmiato nessuno. A nulla sono valse manifestazioni antifasciste, pericoli maree nere, punti qualificanti per il presente e punti programmatici per il futuro. L’Umbria ha scelto: sarà la destra a rappresentare la componente maggioritaria della regione in parlamento. Con uno schiacciante 5 su 5, il centrodestra divora oltre sessant’anni di tradizioni, di figli e nipoti che giurarono sul letto di morte dei loro familiari di votare sempre sinistra, di case del popolo e di coop. La disfatta completa ha peraltro visto la più alta affluenza alle urne mai registrata negli ultimi 20 anni. Inutile cercare dunque qualche dato confortante, o giustificativo del devastante risultato. Del resto il Pd è ormai silente da oltre 24 ore, così come lo sono i pochi che ancora non sono passati alla penombra dopo essersi esposti in favore degli antifascisti ed immigrazionisti di Liberi e Uguali, e di Potere al Popolo.

In questa sconfitta senza precedenti sono caduti nomi eccellenti. Dal Cavaliere Giacomo Leonelli, già segretario regionale del Pd umbro, a Giampiero Bocci, gran sacerdote del PD, e forse l’uomo più potente di tutto il partito nel cuore verde d’Italia, passando per la risicata entrata in senato di Nadia Ginetti, e alla camera di Anna Ascani e Walter Verini, trainati dalla candidatura umbra di Matteo Renzi. Per il resto il campo di battaglia ha visto numerose altre vittime cadute nel tentativo di difendere quella che fu una delle roccaforti rosse per eccellenza.

Inutile poi parlare di quanto esiste a sinistra del Pd, poiché la risposta degli elettori è stata che a sinistra del Pd non deve esistere niente. Liberi e Uguali e Potere al Popolo sono stati schiacciati senza pietà da un crollo di consensi verso le “cose di sinistra”. A condannarli proprio i loro cavalli di battaglia: antifascismo e immigrazione.

Ma chi e cosa hanno potuto far rotolare le teste degli ormai ex difensori del popolo? Non certo Casapuound e le altre formazioni di destra ultra nazionaliste o nostalgiche. Le percentuali da prefisso telefonico parlano chiaro. L’Umbria, malgrado abbia decretato la caduta degli antifascisti, non è certo una regione fascista, o ideologicamente nelle vicinanze di quelle posizioni.

A decretare la caduta sono state forze molto più moderate e ben note. Certamente anche qui gli umbri hanno preteso però la fine dei vecchi schemi. Ecco che dunque il 4 marzo ha visto la nascita di un nuovo centrodestra a trazione leghista. Con uno schiacciante 20% di preferenze sia alla camera che al senato, quasi doppia Forza Italia (11,6%), e relega Fratelli d’Italia (5%) a spettatore staccato di quella che anche in Umbria è stata la fine della leadership di Berlusconi. Pertanto la pattuglia dei parlamentari umbri sarà composta da 4 leghisti, 3 forzisti e 2 di FdI, che lasciano solo le briciole ai 4 eletti del Pd di cui uno, Renzi, eletto in Toscana, dovrà necessariamente cedere il posto. Negli scontri diretti il leghista Augusto Marchetti è stato il giustiziere del gran sacerdote del Pd, Giampiero Bocci. Il segretario Giacomo Leonelli è stato bruscamente fermato dall’assessore al comune di Perugia Emanuele Prisco (FdI). Altro risultato di rilievo il doppio trionfo di Raffaele Nevi (FI) che asfalta sia il candidato grillino Lucio Ricetti, che l’eccellente “emerito” Cesare Damiano, ex ministro del lavoro. Trionfa, anche se con un po’ di difficoltà, anche Catia Polidori di Forza Italia.

A proposito del Movimento 5 Stelle. Malgrado i pentastellati non siano riusciti ad aggiudicarsi neanche un collegio, la loro azione è stata determinante per la caduta del feudo rosso. Con percentuali del 27,35 al senato, e 28,3% alla camera, il Movimento 5 Stelle si è confermato primo partito anche in Umbria, staccando il Pd e la Lega. Per il partito del candidato Premier Di Maio entrano alla camera i già parlamentari Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella, mentre al senato è il trionfo per Stefano Lucidi che forse sarà coadiuvato dalla rossissima Emma Pavanelli, blogger pasionaria fin dagli inizi del movimento in Umbria. Ovviamente ce la fa anche l’affascinante criminologa, e candidata ministra della giustizia di Di Maio, Giannetakis, sebbene sconfitta proprio nel suo collegio.    

Di seguito riportiamo le percentuali territorio per territorio.

CAMERA – COLLEGIO 1: Prisco 35,38 (centrodestra)%, Leonelli (centrosinistra) 30,25%. Giannetakis (M5s) 25,05%

BETTONA: Prisco 45,57%. Giannetakis 24,61%, Leonelli 21,65%
CASTIGLIONE: Leonelli 36,96%, Prisco 32,16%, Giannetakis 22,71%
CITTA DELLA PIEVE: Leonelli 36,73%, Prisco 29%, Giannetakis 24,96%
COLLAZZONE: Prisco 45,79%, Giannetakis 25,74%, Leonelli 23,12%
CORCIANO: Prisco 35,26%, Leonelli 29,38%, Giannetakis 26,19
DERUTA: Prisco 41,98%, Giannetakis 28,35%, Leonelli 23,1%
MAGIONE: Prisco 36,92%, Leonelli 29,97%, Giannetakis 25,34%
MARSCIANO: Prisco 37,25%, Leonelli 28,34%, Giannetakis 25,86%
PACIANO: Leonelli 49,41%, Giannetakis 22,27%, Prisco 19,09%
PANICALE: Leonelli 34,32%, Giannetakis 30,63%, Prisco 28,12%
PASSIGNANO: Prisco 41,83%, Leonelli 26,09%, Giannetakis 23,11%
PERUGIA: Prisco 34,76%, Leonelli 30,55%, Giannetakis 24,53%
PIEGARO: Leonelli 32,53%, Prisco 31,4%, Giannetakis 28,02%
TORGIANO: Prisco 39,37%, Giannetakis 26,87%, Leonelli 26,04%
TUORO SUL TRASIMENO: Priscio 37,04%, Leonelli 27,56%, Giannetakis 25,48%

CAMERA – COLLEGIO 2: Marchetti (centrodestra) 37,43%, Di Manici Proietti (M5s) 28,55%, Bocci 26,99% (Pd)

ASSISI: Marchetti 42,3%, Di Manici Proietti 25,67%, Bocci 24,87%
BASTIA: Marchetti 37,9%, Di Manici 29,48%, Bocci 26,13%
BEVAGNA: Marchetti 39,25%, Bocci 27%, Di Manici 25,63%
CANNARA: Marchetti 33,37%, Di Manici 32,77%, Bocci 25,26%
CASCIA: Marchetti 47,97%, Bocci 30,05%, Di Manici 18,96%
CERRETO: Bocci 49,2%, Marchetti 31,21%, Di Manici 15,76%
CITERNA: Marchetti 38,01%, Bocci 28,13%, Di Manici 25,04%
CITTA DI CASTELLO: Marchetti 40,29%, Bocci 29,16%, Di Manici 24,31%
COSTACCIARO: Di Manici 40,11%, Marchetti 28,53%, Bocci 26,12%
FOLIGNO: Marchetti 36,02%, Di Manici 29,02%, Bocci 26,22%
FOSSATO DI VICO: Di Manici 35,46%, Marchetti 34,85%, Bocci 25,52%
GIANO DELL’UMBRIA: Marchetti 50,92%, Di Manici 23,76%, Bocci 20,16%
GUALDO CATTANEO: Marchetti 45,97%, Di Manici 24,89%, Bocci 23,05%
GUALDO TADINO: Marchetti 40,55%, Di Manici 30,43, Bocci 24,35%
GUBBIO: Di Manici 36,98%, Bocci 28%, Marchetti 27,42%
LISCIANO NICCONE: Marchetti 31,94%, Di Manici 28,05, Bocci 27,46%
M.S. MARIA TIBERINA: Marchetti 42,77%, Bocci 32,83%, Di Manici 19,2%
MONTEFALCO: Marchetti 42,15%, Di Manici 26,22%, Bocci 25,45%
MONTELEONE DI SPOLETO: Marchetti 52,24%, Bocci 22,19%, Di Manici 21,32%
MONTONE: Bocci 40,82%, Marchetti 30,39%, Di Manici 21,58%
NOCERA UMBRA: Marchetti 42,65%, Di Manici 31,12%, Bocci 20,25%
NORCIA: Marchetti 53.34%, Di Manici 22,25%, Bocci 21,29%
PIETRALUNGA: Marchetti 40,91%, Di Manici 27,48%, Bocci 24,09%
POGGIODOMO: Bocci 36%, Marchetti 34%, Di Manici 22%
PRECI: Marchetti 35,32%, Bocci 35,07%, Di Manici 22,88%
SAN GIUSTINO: Marchetti 35,55%, Bocci 29,61%, Di Manici 27,25%
SANT’ANATOLIA: Di Manici 37.65%, Marchetti 32,53%, Bocci 24,69%
SCHEGGIA: Di Manici 39,84%, Marchetti 32,24%, Bocci 21,49%
SCHEGGINO: Bocci 43,25%, Marchetti 29,41%, Di Manici 20,41%
SELLANO: Marchetti 37,48%, Bocci 29,98%, Di Manici 27,27%
SIGILLO: Di Manici 39,85%, Marchetti 28,69%, Bocci 23,96%
SPELLO: Marchetti 34,86%, Di Manici 28,84%, Bocci 28,46%
TREVI: Marchetti 36,91%, Di Manici 31%, Bocci 24,96%
UMBERTIDE: Bocci 33,71%, Marchetti 32.52%, Di Manici 26,51%
VALFABBRICA: Marchetti 43,86%, Di Manici 30,97%, Bocci 19,29%
VALLO DI NERA: Marchetti 38,88%, Bocci 38,88%, Di Manici 19,98%

CAMERA – COLLEGIO 3: Nevi (centrodestra) 37,45%, Riccetti (M5s) 28,83%, Damiano (centrosinistra) 25,4%

ACQUASPARTA: Nevi 40,25%, Riccetti 28,66%, Damiano 24,44%
ALLERONA: Damiano 36,08%, Riccetti 27,93%, Nevi 23,71%
ALVIANO: Nevi 44,73%, Riccetti 28,48%, Damiano 21,99%
AMELIA: Nevi 39,46%, Riccetti 28,57%, Damiano 23,59%
ARRONE: Nevi 39,34%, Damiano 29,37%, Riccetti 21,92%
ATTIGLIANO: Nevi 39,92%, Riccetti 32,16%, Damiano 18,82%
AVIGLIANO UMBRO: Nevi 39,3%, Riccetti 32,39%, Damiano 21,25%
BASCHI: Nevi 34,76%, Damiano 28,71%, Riccetti 27,14%
CALVI DELL’UMBRIA: Nevi 46,64%, Riccetti 27,85%, Damiano 19.45%
CAMPELLO SUL CLITUNNO: Nevi 42,25%, Riccetti 26,4%, Damiano 24,92%
CASTEL GIORNO: Nevi 43,13%, Riccetti 26,77%, Damiano 22,26%
CASTEL RITALDI; Nevi 39,59%, Riccetti 31,18%, Damiano 23,16%
CASTEL VISCARDO: Nevi 35,43%, Riccetti 28,18%, Damiano 27,79%
FABRO: Nevi 38,39%, Damiano 31,75%, Riccetti 22,58%
FERENTILLO: Nevi 38,31%, Riccetti 27,36%, Damiano 27,27%
FICULLE: Nevi 31,59%, Damiano 31,97%, Riccetti 26,68%
FRATTA TODINA: Nevi 33,68%, Damiano 31,56%, Riccetti 28,02%
GIOVE: Nevi 38,02%, Riccetti 29,13%, Damiano 24,29%
GUARDEA: Nevi 48,14%, Riccetti 24,54%, Damiano 19,79%
LUGNANO IN TEVERINA: Nevi 38,76%, Riccetti 34,09%, Damiano 18,02%
MASSA MARTANA: Nevi 46,2%, Riccetti 24,13%, Damiano 23,08%
MONTE CASTELLO DI VIBIO: Nevi 40,32%, Riccetti 26,7%, Damiano 25,62%
MONTECASTRILLI: Nevi 39,03%, Riccetti 32,96%, Damiano 21,26%
MONTECCHIO: Nevi 43,61%, Riccetti 26,15%, Damiano 24,26%
MONTEFRANCO: Nevi 41,95%, Riccetti 31,13%, Damiano 18,99%
MONTEGABBIONE: Damiano 35,28%, Nevi 31,38%, Riccetti 22,92%
MONTELEONE D’ORVIETO: Nevi 37,3%, Damiano 35,48%, Riccetti 21,2%
NARNI: Nevi 36,24%, Damiano 28,44%, Riccetti 27,58%
ORVIETO: Nevi 33,29%, Damiano 29,86%, Riccetti 28,49%
OTRICOLI: Nevi 47,19%, Riccetti 28,37%, Damiano 18,63%
PARRANO: Damiano 38,8%, Nevi 33,12%, Riccetti 17,98%
PENNA IN TEVERINA: Nevi 39,1%, Riccetti 32,43%, Damiano 22,89%
POLINO: Nevi 43,33%, Damiano 27,33%, Riccetti 14,66%
PORANO: Nevi 39,39%, Riccetti 29,4%, Damiano 23,75%
SAN GEMINI: Nevi 33,52%, Riccetti 31,01%, Damiano 27,33%
SAN VENANZO: Nevi 35,01%, Damiano 34,05%, Riccetti 23,23%
SPOLETO: Nevi 38,68%, Riccetti 29,17%, Damiano 25,55%
STRONCONE: Nevi 39,02%, Riccetti 35,05%, Damiano 18,27%
TERNI: Nevi 35,64%, Riccetti 30,46%, Damiano 24,53%
TODI: Nevi 44,88%, Damiano 24,12%, Riccetti 22,04%

SENATO COLLEGIO 1: Zaffini (centrodestra) 36,13%, Giulietti (centrosinistra) 29,8%, Tizi (M5s) 26,16%

ASSISI: Zaffini 42,79%, Tizi 25,25%. Giulietti 24,73%
BASTIA UMBRA: Zaffini 37,92%, Tizi 28,92%, Giulitti 26,72%
BETTONA: Zaffini 45,88%, Tizi 23,98%, Giuletti 22,33%
CITERNA: Zaffini 37,87%, Giulietti 28,85% e Tizi 24,09%
CITTA DELLA PIEVE: Giulietti 37,77%, Zaffini 28,97% e Tizi 24,56%
CITTA DI CASTELLO: Zaffini 40,47%, Giulietti 28,74%, Tizi 24,35%
COLLAZZONE: Zaffini 45,9%, Tizi 24,44%, Giulietti 23,63%
CORCIANO: Zaffini 35,33% Giulietti 30,38%, Tizi 25,66%
COSTACCIARO: Tizi 38,24%, Zaffini 29,18%, Giulietti 28,41%
DERUTA: Zaffini 42,49%, Tizi 28,31%, Giulietti 23,65%
FOSSATO DI VICO: Zaffini 36,18%, Tizi 34,88% e Giulietti 25,41%
GUALDO TADINO: Zaffini 40,78%, Tizi 29,77%, Giulietti 24,86%
GUBBIO: Tizi 35,94%, Giulietti 28,36%, Zaffini 28,07%
LISCIANO NICCONE: Zaffini 29,29%, Giulietti 28,98% e Tizi 28,02%
MAGIONE: Zaffini 37,2%, Giulietti 30,86%, Tizi 24,79%
MARSCIANO: Zaffini 38,06%, Giulietti 28,98%, Tizi 25,28%
M.S MARIA TIBERINA: Zaffini 41,20%, Giulietti 33,08%, Tizi 20,45%. MONTONE: Giulietti 41,53%, Zaffini 29,28%, Tizi 21,42%
PACIANO: Giulietti 50,52%, Tizi 23,06%, Zaffini 18,66%
PANICALE: Giulietti 36,08%, Tizi 29,38%, Zaffini 27,83%
PASSIGNANO: Zaffini 42,82%, Giulietti 26,72%, Tizi 21,33%
PERUGIA: Zaffini 34,94%, Giulietti 31,35%, Tizi 24,3%
PIEGARO: Giulietti 33,6%, Zaffini 32,29%, Tizi 26,65%
PIETRALUNGA: Zaffini 42,01%, Tizi 26,63% e Giulietti 24,39%
SAN GIUSTINO: Zaffini 35,53%, Giulietti 30,25%, Tizi 26,60%
SCHEGGIA E PASCELUPO: Tizi 38,88%, Zaffini 32,86%, Giulietti 22,09%
SIGILLO: Tizi 40,44%, Zaffini 29,06%, Giulietti 25,79%
TORGIANO: Zaffini 39,63%, Giulietti 27,09%, Tizi 26,09%
TUORO SUL TRASIMENO: Zaffini 37,46%, Giulietti 28,66% e Tizi 23,86%
UMBERTIDE: Giulietti 33,56%, Zaffini 32,35%, Tizi 26,5%
VALFABBRICA: Zaffini 44,83%, Tizi 29,92% e Giulietti 19,29%,

SENATO, COLLEGIO 2: Tesei (centrodestra) 38,54%, Moroni (M5s) 28,04%, Mignozzetti (centrosinistra) 25,67%

ACQUASPARTA: Tesei 39.47% (centrodestra), Moroni (M5s) 28,17 e Mignozzetti 25,07% (centrosinistra)
ALLERONA: Mignozzetti 36,55%; Moroni 27,49%; Tesei 24%.
ALVIANO: Tesei 44,6%, Moroni 27,81%; Mignozzetti 23,35%
AMELIA: Tesei 41,11%, Moroni 27,53%, Mignozzetti 23,46%
ARRONE: Tesei 39,05%, Mignozzetti 31,3%, Moroni 21,69%
ATTIGLIANO: Tesei 40,52%; Moroni 32,29%; Mignozzetti 19,25%.
AVIGLIANO UMBRO: Tesei 39,07%; Moroni 31,81%; Mignozzetti 21,63%
BASCHI: Tesei 35,48%; Mignozzetti 28,88%; Moroni 27,5%
BEVAGNA: Tesei 41,12%, Mignozzetti 26,52%, Moroni 25,32%
CALVI DELL’UMBRIA: Tesei 46,04%, Moroni 27,23%; Mignozzetti 20,52%
CAMPELLO SUL CLITUNNO: Tesei 43,26%; Mignozzetti 25,54%; Moroni 25,39%
CANNARA: Tesei 34.49%, Moroni 32,24%, Mignozzetti 24,75%
CASCIA: Tesei 52,27%, Moroni 22,7% e Mignozzetti 21,84%
CASTEL GIORGIO: Tesei 45,03%, Moroni 25,74%, Mignozzetti 22,76%
CASTEL RITALDI: Tesei 41,88%, Moroni 23,23%, Mignozzetti 22,94%
CASTEL VISCARDO: Tesei 36,01%, Mignozzetti 28,74%, Moroni 27,19%
CERRETO: Tesei 42,06%, Mignozzetti 30,65%, Moroni 22,63%
FABRO Tesei 39,15%, Mignozzetti 31,13%, Moroni 22,7%
FICULLE: Tesei 32,78%; Mignozzetti 30,9%, Moroni 26,55%
FERENTILLO: Tesei 38%, Mignozzetti 28,45%, Moroni 26,76%
FOLIGNO: Tesei 37,78%, Moroni 28,35%, Mignozzetti 25,7%
FRATTA TODINA: Tesei 34,52%, Mignozzetti 32,59%, Moroni 25,94%
GIANO DELL’UMBRIA: Tesei 54,09%, Moroni 21,71% e Mignozzetti 19,69%
GUALDO CATTANEO: Tesei 49,15%, Mignozzetti 22,89%, Moroni 22,37%
GIOVE: Tesei 38,42%, Morono 28,17%, Mignozzetti 24,76%
GUARDEA: Tesei 48,77%, Moroni 25%, Mignozzetti 19,9%
LUGNANO IN TEVERINA: Tesei 38,71%, Moroni 33,79%, Mignozzetti 19,70%
MASSA MARTANA: Tesei 46,39%, Mignozzetti 24,14%, Moroni 23,18%
MONTECASTELLO DI VIBIO: Tesei 39,76%, Moroni 26,70%, Mignozzetti 26,47%
MONTECASTRILLI: Tesei 40,1%, Moroni 32,15%, Mignozzetti 21,6%
MONTECCHIO: Tesei 42,45%, Moroni 26,21%, Mignozzetti 25,29%
MONTEFALCO: Tesei 52,12%, Mignozzetti 22,37%, Moroni 20,66%
MONTEFRANCO: Tesei 40,81%, Moroni 31,49%, Mignozzetti 20,62%
MONTEGABBIONE: Mignozzetti 36,52%, Tesei 31,73%, Moroni 22,31%
MONTELEONE D’ORVIETO: Tesei 36,5%, Mignozzeti 35,78, Moroni 21,80%
MONTELEONE DI SPOLETO: Tesei 55,04%, Moroni 21,17%, Mignozzetti 19,86%
NARNI: Tesei 36,34%, Mignozetti 29,45%, Moroni 27,13%
NOCERA UMBRA: Tesei 41,69%, Moroni 31,98%, Mignozzetti 20,15%
NORCIA: Tesei 50,7%, Moroni 25,17%, Mignozztti 20,26%
ORVIETO: Tesei 34,27%, Mignozzetti 30,4%, Moroni 27,66%
OTRICOLI: Tesei 46,65%, Moroni 27,63% e Mignozzetti 19,43%
PARRANO: Mignozzetti 40,13%, Tesei 31,63% e Moroni 17,34%
PENNA IN TEVERINA: Tesei 37,91%, Moroni 32,69% e Mignozzetti 23,65%
POGGIODOMO: Tesei 51,92%, Mignozzetti 23,07%, Moroni 13,46%
POLINO: Tesei 37,76%, Mignozzetti 31,46%, Moroni 16,78%
PORANO: Tesei 40,05%, Moroni 28,06%, Mignozzetti 24,42% §
PRECI: Tesei 40,1%, Moroni 26,91%, Mignozzetti 23,74%
SAN GEMINI: Tesei 33,7%, Moroni 30,4%, Mignozzetti 27,42%
SAN VENANZO: Mignozzetti 35,36%, Tesei 34,47%, Moroni 22,71%
SANT’ANATOLIA: Moroni 36,62%, Tesei 36,30%, Mignozzetti 21,33%
SCHEGGINO: Tesei 47,7%, Mignozzetti 24,04%, Moroni 23,28%
SELLANO: Tesei 39,21%, Mignozzetti 27,22%, Moroni 25,51%
SPELLO: Tesei 35,23%, Mignozzetti 28,61%, Moroni 28,51%
SPOLETO: Tesei 39,14%, Moroni 28,3%, Mignozzetti 25,97%
STRONCONE: Tesei 39,69%, Moroni 34,42% e Mignozzetti 18,26%
TERNI: Tesei 35,54%, Moroni 30,26%, Mignozzetti 25,26%
TODI: Tesei 44,57%, Mignozzetti 24,51%, Moroni 21,123%
TREVI: Tesei 37,99%, Moroni 29,58%, Moroni 24,8%
VALLO DI NERA: Tesei 42,78%, Mignozzetti 29,35%, Moroni 21,89%
VALTOPINA: Tesei 41,21%, Moroni 27,51%, Mignozzetti 27,13%

Alexandru Rares Cenusa – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.