(ASI) "È l'Italia del 2018, ritornano le liste di proscrizione a firma del forze di destra. Fratelli d’Italia per l’esattezza. Promettere la cacciata del direttore di un museo, perché fa un gesto  per facilitare il dialogo e l' integrazione, lascia sconcertati. Cosa faranno?   Cacceranno anche quei maestri che tutti i giorni sono in frontiera per abbattere barriere e insegnare ai nostri figli il rispetto a prescindere dal colore della pelle e della religione? È questa la risposta che propongono nei giorni della riflessione sui fatti di Macerata? E' quanto dichiara in una nota Emanuele Fiano, responsabile Sicurezza del PD.