(ASI) Roma - “Le affermazioni odierne del capo economista per l'Europa di S&P global, Jean-Michel Six secondo cui il Pil italiano è in ripresa, sembrano lontane dalla realtà.

Il precariato, come hanno dimostrato gli ultimi dati dell’Istat, continua infatti ad aumentare”. Lo dichiara in una nota il presidente di Unione Cristiana, Scilipoti Isgrò.

“E’ fondamentale – aggiunge il senatore di Forza Italia – avviare un 'New Deal' che consenta di uscire da tale situazione di sofferenza. E’ necessario, a tale fine, rivedere il Jobs Act superando le incertezze del mondo del lavoro: su un aumento, rispetto al novembre 2016, di mezzo milione di dipendenti, solo 48 mila hanno un contratto a tempo indeterminato, mentre tutti gli altri sono a termine. E’ arrivato il momento dunque – conclude l’esponente azzurro – di incentivare le aziende a creare posti di lavoro stabili. L’impegno dei cristiani in politica consentirà al paese di tornare ad essere realmente competitivo e di rispettare il primo articolo della Costituzione che ci ricorda che 'l’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro'.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.