(ASI) Roma, - «Quanto emerge dall'audizione del Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, certifica ancora una volta quanto sia stata determinante in questa vicenda l’insistenza del Ministero della Difesa contro la Sicilia e i suoi abitanti già a partire da un incontro avvenuto a Palazzo Chigi con l’allora premier Monti. In quell’occasione il presidente Crocetta racconta che il sottosegretario agli Esteri Demistura premeva affinché si chiudesse quanto prima la questione Muos a favore degli Usa.

Rivela di un episodio di minacce telefoniche provenienti dagli USA ed anche di come sia l’assessore Lobello che la prefettura di Caltanissetta avessero subito la violazione delle caselle di posta elettronica in cui risultavano alcune comunicazioni riguardanti il MUOS. Episodi che ci lasciano di certo sconcertati ma che non ci consentono di assolvere la Giunta Crocetta da una serie di mancanze come quella di non aver preteso la realizzazione delle azioni previste nel protocollo d'intesa siglato nel 2011 fra Ministero della Difesa e Regione Siciliana al fine di mitigare la presenza del Muos e garantire un controllo continuo dei fattori di inquinamento ambientale»: lo dichiarano i deputati M5S in Commissione di inchiesta sull'uranio impoverito Giulia Grillo e Gianluca Rizzo.

«Gravi mancanze altresì sul lato della sorveglianza sanitaria per cui è stata totalmente assente l’iniziativa da parte della giunta Crocetta nel pretendere dallo stesso governo che ci aveva e chi ci ha di fatto imposto il Muos, tutte le misure di prevenzione e sorveglianza sanitarie indispensabili su un’area unica al mondo per qualità e concentrazione di fattori inquinanti. La popolazione locale è stata totalmente abbandonata proprio nel momento più delicato ossia quello in cui il Muos è stato messo in funzione e questo è inaccettabile. Infine ci sorprende la reazione di Crocetta che pareva non conoscere neanche l’esistenza del Comitato Misto Paritetico in Sicilia, commissione di riferimento della regione sulle questioni riguardanti la presenza di siti militari sul territorio regionale, sulla cui attività in relazione al Muos, abbiamo chiesto delucidazioni. Il Presidente Crocetta tornerà in commissione, nel frattempo chiederemo le audizioni sia dell’ex sottosegretario agli esteri Demistura, dell’ex ministro LaRussa e del Ministro Lorenzin», concludono i deputati M5S.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.