(ASI) Mentre il governo sta approvando la Legge di stabilità e si prepara a nuove leggi che non porteranno benefici agli italiani ma solo nuovi sacrifici siamo tornati ad incontrare Filippo Sciortino, presidente di Unione movimenti di liberazione, che ci ha denunciato come la depenalizzazione di numerosi reati voluti da Renzi rischia di lasciare puniti

crimini molto gravi come ad esempio il furto, la vendita di sostanze alimentare non genuine o il vilipendio di tombe e cadaveri.

1) Cosa pensate della volontà del governo Renzi di depenalizzare numerosi reati anche gravi?

E' una autentica Follia,basti guardare l'elenco dei reati per capire che probabilmente l'unico intento di questo manipolo di Pseudo politici dovrebbe essere perlomeno portato a conoscenza di tutto il Popolo Italiano sia dai Giornali Nazionali che da tutte le TV Nazionali, inoltre avrebbero dovuto proporli vista la loro gravità tramite Referendum Nazionale Interpellando il Popolo

Italiano, consiglio a chiunque di leggere con attenzione quali sono i reati e poi di interpellarci per fare in modo di fermare questa autentica Follia ! Solo per citarne una piccola lista abbiamo: Abbandono di persone minori o incapaci; Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute; Attentato a impianti di pubblica utilità; Atti osceni o persecutori, lo stalking. Commercio o somministrazione di medicinali guasti; Commercio di sostanze alimentari nocive; Corruzione di minorenne; Detenzione di materiale pornografico; Evasione; Furto;Impiego dei minori nell’accattonaggio; Incesto; Omicidio colposo; Sottrazione e trattenimento di minori all’estero; Usurpazione di funzioni pubbliche; Vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine ; Vilipendo alle tombe e ai cadaveri.

Noi di Unione movimenti di liberazione e Democrazia cristiana lasciamo al popolo italiano il giudizio su tutto ciò.

 

2) Imu, Tasi e tasse varie. Davvero è necessario spolpare fino al midollo gli italiani per mantenere un baraccone che sta affondando?

È uno scandalo, nei giorni scorsi il Governo Renzi, in riferimento alla nuova Legge di stabilità, ha avuto l’approvazione dal Senato riguardo lo stanziamento di altri 200 milioni di euro per l’accoglienza degli immigrati “richiedenti asilo”. Hanno anche confermato il raddoppio dell’Iva sul pellet da riscaldamento, dal 10 al 22%. Una decisione che sicuramente non farà molto piacere a tutti i disoccupati italiani, inoltre la tanto discussa approvazione al Senato della Legge di Stabilità presentata dal Governo Renzi non finisce mai di sorprendere. Alcuni video su YouTube documentano le insolite e esilaranti fasi di quella famigerata notte del 20 dicembre. Dove Come denunciato anche da Senatori di altri gruppi, il testo completo della nuova legge di stabilità sarebbe stato distribuito in aula quando il voto era già iniziato. Come sarebbe stato possibile esaminare 150 pagine di testo quando le votazioni erano già iniziate? “questa è dittatura” e d’altronde oramai sono sempre più numerosi i personaggi pubblici importanti che lo riconoscono.

« Qui le Istituzioni non esistono più », ha scritto Vito Crimi sul suo profilo Facebook. «Il Parlamento non esiste più. Legislativo ed esecutivo sono diventati la stessa cosa. Il Governo fa le leggi, e la maggioranza gliele vota senza battere ciglio, come un cane al guinzaglio».

Noi di Uml assieme ai nostri Alleati della Democrazia cristiana chiediamo alla Magistratura ma sopratutto alla Corte Costituzionale, e alla Corte di Cassazione di aprire un’indagine su questo fatto gravissimo e dove venissero accertati i fatti chiediamo lo scioglimento di questo parlamento e il ritorno alle urne, poco ci importa se ciò che chiediamo esce dalle convenzioni, a noi importa che un manipolo di cosiddetti politici sta letteralmente distruggendo l’Italia, il tessuto sociale, l'economia.... basti vedere gli ultimi fatti di Genova dove si chiede il pagamento delle tasse arretrate in un unica soluzione ed entro sole 24 ore, quando invece in un Paese civile le tasse non dovrebbero essere prorogate ma annullate o già massacrati dalla alluvione con perdite di svariati milioni di Euro e letteralmente in ginocchio.

Molti italiani indignati si chiedono il motivo per cui questa votazione sia stata iniziata proprio alle 4 di notte. E mentre i cosiddetti politici giocano a nascondino per distruggere l'Italia, il popolo Italiano è alle prese con la povertà e con la disperazione ma ovviamente gli immigrati sono una risorsa diamo a loro i soldi gli italiani possono morire!

In Italia sono più di 1 milione 400mila i bambini e gli adolescenti che vivono in povertà assoluta ovvero impossibilitati ad accedere a un paniere minimo di beni – il 13,8% di tutti i minori del nostro paese.

Nell'ultimo anno - dal 2012 al 2013 – il numero di minori in povertà assoluta in Italia è aumentato di 400 mila unità (+ 3,5 punti percentuali, dal 10,3 al 13,8%, con un aumento del 34% sul totale). La crescita della povertà assoluta è stata più marcata nel Mezzogiorno (+5,2 punti percentuali, passata dal 13,9 al 19,1, pari al 37% in più), ma non ha risparmiato le regioni del Nord (+2,9 punti percentuali, dall'8,3 all' 11,2%, pari al 35% in più) e del Centro Italia ( +2 punti percentuali, dall' 8,2 al 10,2%, pari ad un aumento del 24%).

Anche la povertà relativa è in aumento, arrivando a quasi 2 milioni 400 mila minori, il 23% del totale e con un aumento significativo di 300 mila unità in un solo anno, dal 2012 al 2013 (+2,7 punti percentuali, passando dal 20,3 al 23%, con un incremento del 13%).

Fabrizio Di Ernesto - Redazione Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.