Politica Estera

(ASI) L’Italia non modificherà le proprie modalità di intervento nell’ambito delle operazioni militari NATO in Libia. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri, all’indomani della Ministeriale Esteri dell’Alleanza Atlantica a Berlino in cui è stato deciso che la missione proseguirà fino alla fine della violenze sui civili.

(ASI) Si è concluso ieri il "giorno della tenacia" in Siria. Ad un mese dall'inizio delle manifestazioni, ieri nelle principali città siriane si sono riversate nuovamente migliaia di persone per chiedere le dimissioni di Bashar al Assad, in carica da dieci anni, e per protestare contro le repressioni messe in atto nei giorni scorsi nel tentativo di fermare i cortei.

(ASI) Agenzia Stampa Italia, in esclusiva per i propri lettori, ha incontrato Sua Eccellenza Hakki Akil, rappresentante diplomatico di Ankara a Roma, da appena due mesi giunto nel nostro Paese.

(ASI) Ad un anno dall’annuncio dato dal Presidente del Consiglio dei Ministri al Nuclear Security Summit di Washington, è stata ufficialmente inaugurata l’11 aprile la Scuola Internazionale sulla Sicurezza Nucleare presso il Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” di Trieste (ICTP).

(ASI) Il Comitato Nazionale Transitorio libico riceverà finanziamenti. Lo ha deciso il Gruppo di Contatto riunito a Doha, in cui è stato ribadito che "Gheddafi e il suo regime hanno perso legittimità" e il leader libico "deve lasciare il potere consentendo al popolo di determinare il proprio futuro".

(ASI) Da più parti, prima e dopo l’uscita di Berlusconi sull’argomento, si sta discettando sull’utilità dell’unione Europea e su quanto convenga all’Italia di restarvi ancora dentro.

(ASI) L’Italia ritiene l’uscita di scena di Gheddafi l’unica possibilità per il cessate il fuoco in Libia e resta molto prudente sull’eventualità di bombardamenti con i propri aerei, per via del suo passato coloniale.

(ASI) Per concomitanti impegni del Presidente del Consiglio Nazionale di Transizione libico, Mustafa Abdul Jalil,  a sorpresa, è stata rinviata di qualche giorno la sua visita a Roma. Di conseguenza slitta l' incontro  con il Ministro Frattini  previsto alla Farnesina per domani, martedì 11 Aprile 2011.

(ASI) Mentre sul campo prosegue la guerra civile in Libia e la situazione è incerta, ferve l'attività diplomatica internazionale. Si sta muovendo anche l'Italia.  Infatti proseguono le consultazioni del Ministro Frattini sulla Libia che oggi è a Londra per un incontro con il suo omologo britannico Hague, il 13 a Doha per una riunione del Gruppo di contatto. il 14 e 15 per la Ministeriale Esteri della NATO a Berlino.

(ASI) A quasi due mesi dalla caduta di Mubarak, il popolo egiziano torna nuovamente a protestare: a seguito del corteo indetto ieri dalla popolazione per chiedere le dimissioni del capo dell'esercito, il maresciallo Hussein Tantaui, e per ottenere un regolare processo nei confronti dell'ex presidente Mubarak, la folla si è riversata in piazza Tharir dove si sono accesi scontri tra i manifestanti e le forze armate.

(ASI) Oggi c'è stata una telefonata e un'importante scambio di idee fra il presidente Dimitry Medvedev e il Presidente venezuelano Hugo Chavez. I due presidenti hanno esaminato le principali questioni internazionali e si sono soprattutto soffermati ad analizzare la situazione in Libia.

(ASI)  Prima visita all’estero del capo dell’opposizione di Bengasi, il presidente del Consiglio nazionale transitorio libico Jalil .

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.