(ASI) Gli impegni espressi, nei confronti della propria denuclearizzazione, sono insufficienti poiché la Corea del Nord rimane "una straordinaria minaccia".

Lo ha dichiarato, oggi allo Shangri-La Dialogue che si sta svolgendo a Singapore, il capo del Pentagono. Il ministro della Difesa Usa ha specificato che i mezzi dell’esercito, del leader Kim Jong, non sono lontani dal punto in cui potrebbero raggiungere “gli alleati regionali, il territorio degli Stati Uniti e le nostre forze schierate più avanzate". Patrick Shanahan ha riconosciuto inoltre alla Cina l’impegno attuato nel far rispettare le sanzioni, varate negli ultimi anni dal Consiglio di sicurezza dell’ Onu, contro Pyongyang.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia