(ASI) - In Francia, le Elezioni per il Parlamento Europeo, hanno portato alla vittoria della lista di destra Prenez le Pouvoir, sostenuta dalla leader del Rassemblement National Marine Le Pen, con il 23,43% dei voti, che supera Renaissance, supportata da En Marche del presidente Emmanuel Macron, al 22,31%. Europe Ecologie (Verdi) ottiene il 13,42%, mentre l'Unione di centrodestra 8,48%.

La France Insoumise (sinistra radicale) prende il 6,31% e gli ecologisti di Envie d'Europe Ecologique et sociale il 6,18. L'affluenza alle urne è stata da record, con una partecipazione del 50,4% degli aventi diritto al voto. La leader di estrema destra Le Pen ha gia' messo alle strette il presidente Macron, chiedendo lo scioglimento dell'Assemblea Nazionale, la Camera bassa del Parlamento; nonostante tutto, all’Eliseo si parla di “risultato onorevole” mentre il premier Edouard Philippe ammette: “Quando si arriva secondi in un'elezione non si può dire di aver vinto”. Dalla vincitrice arrivano queste dichiarazioni: "E' la vittoria del popolo, che ha ripreso con fierezza e dignità il potere. Vedo costituirsi il super gruppo che abbiamo sognato da anni in seno al Parlamento e che permetterà di influenzare con tutto il nostro peso la struttura europea."; C’è infine da sottolineare che il risultato del Rassemblement National è inferiore a quello ottenuto nelle europee del 2014, il quale si attestava intorno al 25%.

 

 

Claudia Piagnani - Agenzia Stampa Italia