TRUMP ASI copy copy copy

(ASI) Gli Stati Uniti vogliono inviare “un messaggio chiaro e inequivocabile al regime iraniano”. Stanno dislocando pertanto la portaerei Abramo Licoln e alcuni cacciabombardieri nella “Us Central Command Region”, area che comprende anche il Medioriente.

Lo ha dichiarato oggi il consigliere alla sicurezza nazionale americana. John Bolton ha ricordato così che il Pentagono è pronto a rispondere a “qualsiasi attacco agli interessi” di Washington, specificando al contempo che “non stanno cercando una guerra” contro Teheran. L’esponente della Casa Bianca ha riferito che la scelta, di concretizzare tale opzione, è stata presa durante dopo un ampio confronto, avvenuto nel fine settimana, tra i vertici dell’amministrazione Trump. Quest’ultima ha giustificato la mossa sostenendo di aver ricevuto, dai propri servizi segreti, informazioni in merito a minacce di gruppi collegati al paese degli Ayatollah. Secondo il sito Axios, gli Usa si appresterebbero ad annunciare, mercoledì prossimo, anche nuove sanzioni volte a creare difficoltà all’economia del territorio gestito dai Pasdaran.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia